Maurizio Sarri torna a casa per i 100 anni del Figline Valdarno calcio

Si intitola “100 anni di calcio a Figline Valdarno” il libro, firmato da Carlo Fontanelli e Leonardo De Nicola, che sarà presentato lunedì 23 dicembre alle 18,30 al Teatro Garibaldi di Figline (piazza Serristori). Per l’occasione, dopo i saluti della Sindaca del Comune di Figline e Incisa Valdarno, Giulia Mugnai, prenderà la parola Maurizio Sarri, ospite d’eccezione (cresciuto a Figline) e allenatore della F.C. Juventus.

Il pomeriggio di festa sarà diviso in tre parti: la prima prevede una serie di interventi, a cura di alcuni testimoni della storia del calcio figlinese; la seconda la passerella delle “vecchie glorie” del calcio locale; la terza la sfilata, sul palco, dei calciatori e degli allenatori del territorio che hanno giocato e allenato in serie A.

A condurre saranno Marino Bartoletti, noto giornalista sportivo, conduttore e autore televisivo, e il coautore del libro, Leonardo De Nicola.

Inoltre, per l’occasione il teatro ospiterà una mostra fotografica a tema e la vendita, a prezzo promozionale, del libro.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Per questo, nell’Arena del Teatro Garibaldi, sarà allestito un maxischermo. La manifestazione si chiuderà con un brindisi augurale di buone feste.

“Tutti a Figline sono molto affezionati alla figura di Sarri e sarà un piacere averlo come ospite in questo pomeriggio di festa – commenta la Sindaca Giulia Mugnai -. Maurizio Sarri continua ad essere ammirato e apprezzato da tutti, per la sua professionalità ma anche per il suo carattere. Nonostante i suoi successi lavorativi, infatti, è rimasto quello di sempre, l’amico di tutti. Insieme a lui, al Teatro Garibaldi accoglieremo tutti coloro che hanno fatto la storia del calcio figlinese. Sarà un modo per conoscere loro e un pezzo della storia della nostra comunità, che si riunirà intorno ai valori dello sport e si scambierà gli auguri di Natale”.

Fonte: Comune di Figline e Incisa Valdarno - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Figline e Incisa Valdarno

<< Indietro
torna a inizio pagina