Raccolta firme contro Don Biancalani, il PD Pistoia: "Ferma condanna dell'iniziativa"

La raccolta di firme -per far rimuovere Don Biancalani dalla parrocchia di Vicofaro - che Forza Nuova ha annunciato che farà oggi in centro a Pistoia è un atto che si configura come un'ingerenza nell'ambito delle competenze della Chiesa e allo stesso tempo come una sorta di intimidazione nei confronti del parroco. In questo senso sono state chiare le parole del vescovo Fausto Tardelli che ha parlato di “intimidazione e minaccia”.

Il PD condivide le parole del Vescovo ed esprime solidarietà al parroco di Vicofaro, troppo spesso bersaglio di insulti e minacce. Condanna fermamente l'intervento della formazione dell'estrema destra, che mira a creare un clima di tensione e intolleranza, che siamo certi Pistoia saprà respingere.

Per affrontare l'emergenza umanitaria che ha trovato in Vicofaro una prima risposta, riteniamo che la strada giusta sia quella intrapresa con la formazione del “tavolo istituzionale”, a cui partecipano la Diocesi, don Biancalani, la Caritas, la Regione Toscana e altre associazioni del volontariato. A questo, però, ci risulta essere sempre stato “assente” il Comune di Pistoia. Al Sindaco diciamo che è suo dovere cercare soluzioni condivise nel segno dell'umanità e dell'accoglienza. Ma per farlo bisogna esserci. E' questa la gestione dell'accoglienza, non quella che mette in primo piano la provocazione e l'intolleranza.

Fonte: PD Pistoia

Tutte le notizie di Pistoia

<< Indietro
torna a inizio pagina