Porto di Carrara, dalla giunta gli indirizzi per l'intesa con Ministero e Regione Liguria


Decisivo passo avanti per lo sviluppo e la riqualificazione del porto di Marina di Carrara. La giunta ha approvato oggi, su proposta dell'assessore ai trasporti e infrastrutture Vicenzo Ceccarelli, gli indirizzi  al consiglio regionale che serviranno ad approvare, d'intesa fra Regione Toscana, Ministero dei trasporti e Regione Liguria, il Documento di pianificazione strategica del sistema portuale del Mar Ligure Orientale, principali strumento per lo sviluppo del sistema portuale che ne definisce nel dettaglio tutti gli aspetti, dalla perimetrazione delle aree e delle funzioni strettamente portuali e retroportuali fino ai collegamenti infrastrutturali e con i centri urbani.
Toccherà ora al consiglio regionale approvare il documento di indirizzi, che la giunta ha deciso in coerenza con gli strumenti di programmazione regionale.

Gli indirizzi che il consiglio regionale dovrà fare propri ai fini della sottoscrizione dell'intesa fanno riferimento ai principali aspetti legati all'espansione del porto e al suo impatto con le problematiche energetico-ambientali, l'erosione costiera, all'habitat di alcune specie di cetacei che di frequente sono stati segnalati nelle acque della zona (Casrrara è partner del Santuario Pelagos). E ancora dovranno essere valutati gli effetti del riassetto funzionare e urbanistico del porto di Marina Di Carrara sul traffico crocieristico e sull'attività produttiva retroportuale e del settore della nautuca da diporto.

"Il documento che inviamo al consiglio regionale per l'approvazione - spiega l'assessore Ceccarelli - fa fare un passo avanti decisivo verso l'intesa per lo sviluppo complessivo del sistema portuale del mar ligure orientale che è lo strumento fondamentale per il riassetto del porto di Marina di Carrara. Questa delibera si accompagna ad un altro provvedimento approvato sempre su mia proposta nella giunta di oggi: lo schema di atto integrativo all'accordo di programma siglato nel febbraio del 2018, fra Regione e Autorità portuale, per la riqualificazione del water front. Entrambi i provvedimenti sono centrali per il rilancio del porto di Marina di Carrara e rendono più sicuro e veloce il percorso per la realizzazione degli interventi previsti".

Fonte: Regione Toscana

Tutte le notizie di Carrara

<< Indietro
torna a inizio pagina