Comandi dei vigili del fuoco fuori uso, la risposta dei Sindaci

Sulla vicenda dei Distaccamenti dei Vigili del Fuoco volontari (qui la notizia) in Provincia di Pisa Sindaci di Casciana Terme Lari e di Ponsacco chiedono che si apra un tavolo di lavoro con tutti i Comuni sede di distaccamento volontario, il Comando Provinciale e la Prefettura per richiedere ancora una volta e congiuntamente che la situazione dei propri distaccamenti possa trovare quanto prima una soluzione.

Non è la prima volta che i Sindaci si muovo su questa questione. Sia Francesca Brogi che Mirko Terreni infatti hanno sempre avuto un dialogo costante con il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e già un anno fa, assieme a tutti i Sindaci della Provincia, scrissero al Ministero dell’Interno affinché mettesse a disposizione del Comando le risorse necessarie per non lasciare senza mezzi e quindi inoperativi i distaccamenti volontari dei diversi Comuni della Provincia.

“Il Distaccamento di Ponsacco è un vero e proprio fiore all’occhiello” - dice Francesca Brogi - “Una realtà che è stata costruita negli anni per volere prima di tutto del Comune, che ha visto nella presenza del Distaccamento sul territorio un presidio in più a favore della sicurezza dei cittadini. Il nostro distaccamento è sempre stato operativo ed è uno di quelli che contano il maggior numero di volontari. Non possiamo permetterci di lasciare il Distaccamento senza mezzi, per questo mi sono attivata in prima persona e in più occasioni sia con il Comando provinciale che con il Ministero dell’Interno affinché non lasciasse soli i Vigili del Fuoco, vera e propria forza di tutto il territorio nazionale. Il problema infatti sta a monte: è il Ministero che prima di tutto dovrebbe stanziare maggiori risorse a favore dei Vigili del Fuoco. Altrimenti questi sono i risultati”.

Alle parole della Sindaca si aggiungono quelle del Sindaco Mirko Terreni che ribadisce: “ I nostri distaccamenti sono un presidio importantissimo di sicurezza per il territorio, nonché una concreta espressione del principio costituzionale di sussidiarietà. Le istituzioni hanno il dovere di preservarli”.

Sia il Comune di Ponsacco che quello di Casciana terme Lari in questi anni hanno fatto tutto ciò che era di loro competenza e nelle loro possibilità per sostenere i Distaccamenti presenti sul territorio. “Abbiamo messo a disposizione dei volontari, senza oneri per il Corpo dei Vigili del Fuoco, la sede dove operano e abbiamo stipulato con loro due convenzioni attraverso le quali eroghiamo un contributo annuale - affermano i due primi cittadini - per sostenere i volontari nelle loro attività. Ma l’assegnazione o la revoca dei mezzi è di competenza del Comando provinciale. Le criticità che si sono venute a creare meritano probabilmente di essere affrontate congiuntamente da tutte le istituzioni del territorio interessate per trovare insieme una soluzione duratura ”.

Fonte: Comune di Ponsacco - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Casciana Terme Lari

<< Indietro
torna a inizio pagina