Ricordo delle vittime della seconda guerra mondiale a Seravezza: 75 anni dopo i massacri

 

Il Presidente del Consiglio comunale Riccardo Biagi ha reso omaggio questa mattina alle vittime civili della seconda guerra mondiale e dell'esercito di occupazione nazista. Lo ha fatto a settantacinque anni di distanza dalla distruzione degli abitati di Ripa e di Corvaia e dai massacri che in diversi momenti dell'estate 1944 costarono la vita a undici persone presso il ponte del Pretale a Seravezza e ad altre cinque in via Cugnìa a Querceta. Alle cerimonie odierne hanno partecipato rappresentanze del Gruppo Alpini di Seravezza, dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, dell'Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra e dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia. «Un atto simbolico per ricordare momenti tragici e dolorosi che hanno segnato la nostra storia e sui quali si fonda la nostra cultura democratica», ha commentato Biagi. «Perché, come ha recentemente sottolineato l'ex deportata e senatrice a vita Liliana Segre, dobbiamo impegnarci ora e sempre per far sì che dalle violenze del passato nascano amore e comprensione, non odio né indifferenza».

 

Fonte: Comune di Serravezza - Ufficio stampa

Tutte le notizie di Seravezza

<< Indietro
torna a inizio pagina