Motorizzazione di Pisa, il consigliere regionale Pieroni: "Richiesto incontro con il Ministero"

“Le richieste delle associazioni sull’Ufficio della Motorizzazione dei Pisa sono più che legittime: la mancanza di una sede adeguata, la carenza di personale e i molti servizi essenziali per l’utenza trasferiti fra Lucca e Livorno, generano disagi ad operatori professionali, imprese e cittadini, costretti a dover perdere tempo e denaro per usufruire di quei servizi che prima erano garantiti a Pisa”, afferma il consigliere regionale Pd Andrea Pieroni, già autore di una mozione in Consiglio regionale.

“Mi sono attivato presso gli uffici del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per agevolare un incontro - prosegue -, il tema è serio, in particolare considerando che quello di Pisa è l’Ufficio motorizzazione della seconda provincia per popolazione della Toscana. Servono una struttura adeguata in accordo con il Comune e con gli enti locali, idonea per lo svolgimento delle operazioni fondamentali e del lavoro degli uffici, così come la dotazione di personale appropriata per assicurare all’utenza tutta la gamma dei servizi, che non sono solo di sportello, ma anche per gli esami e per tutte le funzioni tecniche ed operative che richiedono adeguati spazi fisici. Quelle del “Comitato di difesa della motorizzazione”, costituito da associazioni ed utenti, sono richieste legittime e fattibili, che dovrebbero facilitare una soluzione che accontenti tutti", conclude Pieroni.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina