Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, i numeri del 2019

Il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa inizia il nuovo anno con uno slancio fiducioso al futuro, ricco di idee e progetti, e uno sguardo di soddisfazione al passato, per l’anno che si è appena concluso.

Il 2019 è stato per il Museo un anno significativo, ricco di eventi, inaugurazioni e progetti.

In linea con la politica degli ultimi anni, è proseguito il processo di intenso rinnovamento delle esposizioni permanenti con l’apertura di due nuovi settori espositivi e l’ampliamento dell’offerta culturale, nel 2019 ancora più ricca e variegata con la proposta di eventi di educazione e divulgazione dedicati ai visitatori di tutte le età.

In sintesi i numeri del 2019:

Oltre 67.000 visitatori

364 giorni di apertura (il Museo è aperto tutti i giorni dell’anno ad eccezione del 25 dicembre)

2 nuovi allestimenti permanenti (“Galleria dei primati”, “Sala dell’evoluzione degli uccelli”)

2 importanti esposizioni temporanee a carattere scientifico (“Arthropoda. Viaggio in un microcosmo” e “Vulcani. Il fuoco della Terra”)

9 mostre temporanee di fotografia, arte, pittura e scultura

23 conferenze e incontri a carattere scientifico e divulgativo

33 eventi a tema (presentazioni di libri, aperture serali, spettacoli teatrali, eventi di divulgazione, eventi dedicati al benessere)

10.000 fan su facebook

22 articoli nel blog Diario del Museo

Oltre 1.000 attività tra visite guidate e laboratori didattici dedicati alle scuole e all’extra scuola (anno scolastico 2018/2019)

Primo posto nella graduatoria di merito della Regione Toscana per l’assegnazione dei contributi ai musei ed ecomusei di rilevanza regional

Fonte: Ufficio stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina