L’impianto sportivo del Cep torna a vivere: i lavori partiranno entro l'estate

Il Campo sportivo del Cep come si prensenta ora, dopo i numerosi atti vandalici e gli anni di abbandono

L’Amministrazione Comunale ha concluso la gara per l’affidamento in concessione temporanea del campo sportivo del Cep di calcio a 5 di via Pierin del Vaga. In attesa dei lavori di ristrutturazione e riqualificazione dell’area già andati a gara e con inizio nel corso 2020, il Comune concede alla società sportiva ASD Turris Calcio a 5 la gestione in via temporanea dell’impianto, al termine della procedura aperta di affidamento che si è conclusa ieri. L’affidamento temporaneo permetterà fin da subito di garantire l’utilizzo in maniera regolamentata e sicura dell’impianto ed impedirne i vandalismi e, grazie al contributo dell’associazione di calcio, assicurare anche lavori minimi di manutenzione, come la pulizia e il taglio del verde dentro la struttura.

“Dopo tanti anni di abbandono, torna a vivere il campo del Cep. Una storia vergognosa da ricordare: pur essendo stato realizzato nuovo nel 2013, è rimasto rimasto in stato di abbandono ed è diventato luogo di atti vandalici, spaccio e degrado. Per farlo tornare a vivere abbiamo messo in atto un processo complesso che prevede tre fasi – spiega l’assessore agli impianti sportivi Raffaele Latrofa -. La prima, che si è conclusa ieri con l’aggiudicazione alla società sportiva Asd Turris, prevede l’affidamento a una società che lo deve rendere fruibile e svolgere una funzione di presidio di sicurezza. Nel frattempo però è già partita la seconda fase del processo, ovvero sono già andati a gara i lavori per ristrutturare in maniera radicale l’impianto (nuovo manto del campo e nuovi spogliatoi), lavori che partiranno nei mesi estivi. In contemporanea con l’inizio della riqualificazione, predisporremo il nuovo bando di gestione dell’impianto, come ultima fase, in modo che a fine lavori avremo già individuato l’affidatario finale, a cui verranno consegnate le chiavi di un impianto sportivo nuovo di zecca e che lo gestirà tramite convenzione ventennale o comunque di lunga durata, così come stiamo facendo con tutti gli altri impianti sportivi della città.”

Fonte: Comune di Pisa - Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro
torna a inizio pagina