Allevamento di cani in strutture non idonee e senza autorizzazione

Durante un servizio svolto da Carabinieri del NIPAAF (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale) e del NIL ( Nucleo Ispettorato del Lavoro) congiuntamente a personale dell’ASL e dell’INPS di Pisa, finalizzato al controllo delle condizioni igienico-sanitarie di allevamenti di cani e all’emersione del lavoro sommerso, svolto nel Comune di Vecchiano, i militari hanno accertato la presenza di un allevamento di cani di razza pastore tedesco all’interno di strutture non idonee e non autorizzate dalla competente autorità amministrativa. N.52 cani di razza, detenuti in condizioni non compatibili alla propria natura, sono stati sequestrati e il titolare denunciato all’A.G.

Durante il controllo è stato sorpreso a svolgere attività lavorativa in nero per conto dell’allevamento un lavoratore; ciò comporta l’elevazione da parte dei militari del NIL di una sanzione amministrativa pari a €7.200 per inosservanza alla normativa sul lavoro nei confronti del titolare dell’allevamento.

Tutte le notizie di Vecchiano

<< Indietro
torna a inizio pagina