Tumori a Casalguidi, aperta inchiesta sull'inquinamento dei pozzi

Gli 8 casi di sarcoma dei tessuti molli a Casalguidi hanno spinto la procura di Pistoia di aprire un'indagine sull'inquinamento dei pozzi dal pvc, polivinilcloruro. La sostanza è riconosciuta come agente cancerogeno dall'Oms dagli inizi degli anni '70. L'indagine parte da due differenti esposti recenti, tra cui uno di Legambiente Pistoia. I pozzi inquinati sarebbero tra via del Redolone e Ponte Stella. Ci si chiede anche se questo inquinamento è stato causa diretta per i casi di sarcoma. L'Asl Toscana Centro ha avviato da mesi un'indagine epidemiologica. Nello specifico, tra il 2014 e il 2017 ci sono stati 7 casi di sarcoma tra Casalguidi e Cantagrillo (in un totale di 6.500 abitanti). Gli affetti dal raro tumore sono tutti giovani (il più anziano ha 27 anni). L'incidenza è di tre volte e mezzo superiore alla media (5/100.000 abitanti).

Tutte le notizie di Serravalle Pistoiese

<< Indietro
torna a inizio pagina