Geotermia, Nardini (PD): "No all'impianto di Montecastelli Pisano"

Alessandra Nardini

“La geotermia resta per il territorio della Val di Cecina e tutta la Toscana un’attività irrinunciabile, in grado di tenere insieme sviluppo, occupazione e rispetto per l’ambiente, grazie all’innovazione e alla ricerca. Ricordo ancora una volta che ho fortemente criticato la scelta del Governo gialloverde di escludere la geotermia dalle energie rinnovabili, così come auspico che il Governo attuale possa decisamente cambiare rotta reinserendo gli incentivi e ridando futuro a questa attività storicamente legata al nostro territorio. Ci tengo a precisarlo: qui non si tratta di essere a favore o contro la geotermia, non ho nessun dubbio su questo e, appunto, non ho mancato di dimostrarlo.  Qui però si tratta di riconoscere che questa specifica porzione di territorio ha vocazioni diverse che meritano rispetto.  La Val di Cecina con il suo paesaggio unico al mondo vive anche di turismo, cultura, agricoltura; è questo il caso di Montecastelli Pisani, frazione di Castelnuovo Val di Cecina.

Per questo non posso che essere sensibile alle richieste che arrivano dalla comunità e dalle realtà associative di questa frazione che esprimono una condivisibile contrarietà rispetto alla possibilità di una nuova centrale  geotermica. Per quel che mi riguarda ho già provveduto ad informare la Giunta Regionale delle istanze sollevate dalle cittadine e dai cittadini, sollecitandola affinché siano messi in campo tutti gli strumenti utili a tener di conto delle istanze di questa comunità." È quanto dichiara Alessandra Nardini Consigliera Regionale Pd in merito alla possibilità di realizzare una nuova centrale geotermica a Montecastelli Pisano.

Tutte le notizie di Castelnuovo di Val di Cecina

<< Indietro
torna a inizio pagina