Orestea Africana, nuova presentazione a San Miniato

All’Università del Tempo Libero di San Miniato, nella sala del Bastione a San Miniato, giovedì 23 e giovedì 30 gennaio, a partire dalle 15,30, saranno ospitate le presentazione del libro di Andrea Mancini, “Orestea Africana. Un’esperienza di teatro con i richiedenti asilo”, che l’autore ha realizzato negli ultimi due anni nella Casa della Pace del Movimento Shalom a Collegalli (Montaione), portando lo spettacolo in giro per l’Italia.

Il libro è in realtà un vero e proprio manuale di teatro sociale, con un’appendice dedicata a “Cinquant’anni di teatro sociale”, un viaggio nelle moltissime esperienze condotte da Mancini nell’ambito di un teatro altro, che va dalle carceri agli ospedali psichiatrici giudiziari, dai laboratori con i bambini a quelli con i gruppi di Teatro da quattro soldi.

“Il mio ‘Orestea Africana’ – dice Mancini - è in gran parte giocato sul rapporto ‘teatro e profughi’, anche se molte persone che provengono dal sud del mondo, neppure conoscono la parola “teatro”. Nella loro società, nei loro costumi c'è qualcosa che assomiglia a un rapporto rituale tra gli uomini, un teatro delle origini, che noi crediamo essere nato in forma gestuale ben prima della lingua parlata, un teatro fatto di ritmo, di movimento, di dialogo con la natura, intesa anche in senso animistico. Insomma qualcosa che noi non possediamo più, ma che ha fatto parte della tradizione dei nostri anziani, fino a non molto tempo fa. Per questo rapportarsi positivamente con l'Africa e con parte dell'Asia, può significare molto anche per la nostra cultura, basta inserire la modalità ‘rispetto’, quella della ‘curiosità’, e anche l'altra, che si chiama ‘meraviglia’.”

Proprio in questo senso sarà interessante discutere del libro con i tanti utenti dell’Università del tempo libero, ma anche con il pubblico che potrà intervenire alle due presentazioni. Si tratta di due vere e proprie lezioni, alla fine delle quali il libro verrà donato agli intervenuti, l’edizione è stata infatti curata dal Movimento Shalom e dal CESVOT, il Centro Servizi Volontariato Toscana, che cura questa collana – Briciole, giunta al numero 52 – per comunicare con le varie associazioni di volontariato, in Toscana e anche fuori, qualificare e aggiornarne le modalità di lavoro.

Fonte: La conchiglia di Santiago - Ufficio stampa

Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro
torna a inizio pagina