AbetoneMultipass, rinnovato il Cda del Consorzio

Il Consorzio AbetoneMultipass, che riunisce tutte le 6 società impiantistiche di Abetone ed emette lo skipass valido su tutto il Comprensorio, ha rinnovato mercoledì sorso il suo Consiglio di Amministrazione, che rimarrà in carica per un anno.

Alla Presidenza è stato eletto Giovanni Guarnieri (Saf Abetone) e alla Vice Presidenza Gian Luca Palmieri (Val di Luce Spa).

Tra i suoi primi impegni, il nuovo Cda ha dovuto affrontare la questione dell'andamento stagionale: un inverno, quello 2019/2020, almeno fino ad ora assai avaro di precipitazioni e con temperature per molto tempo sopra media. Queste hanno reso assai impegnativo l'utilizzo dei cannoni per la produzione di neve. Per ottenere una buona qualità di neve, in quantità abbondante in tempi accettabili, occorrono infatti temperature idonee (sicuramente sotto lo 0°) e giusta percentuale di umidità. Altrimenti le macchine lavorano, consumando peraltro parecchia energia, ma con scarsi risultati.

“Questa situazione – commenta il Presidente Guarnieri - è perdurata per l'intero periodo della vacanze natalizie, alta stagione per il nostro settore, e anche oltre. E' vero che il fine settimana scorso ha portato un po' di neve, e questo ci ha permesso di aprire buona parte dei collegamenti sci ai piedi, ma è anche vero che ancora nei prossimi giorni non si vede l'arrivo del vero inverno”.

Pur in questa situazione, che comporta un grandissimo impegno di uomini e mezzi per garantire la sciabilità, sono stati comunque confermati i prezzi speciali degli skipass attualmente in vigore. Si continuerà dunque, fino al 31 gennaio, a sciare con 25 euro nei giorni feriali (invece che 30) e con 32 (invece che 40) nei festivi di sabato 25 e domenica 26 gennaio.

“Un incentivo - continua il Presidente Giovanni Guarnieri, con il quale vogliamo invitare gli sciatori a verificare di persona la qualità delle nostre piste”.

Al momento infatti sono aperti 12 impianti su 17 e sono attivi tutti i collegamenti sci ai piedi, ad eccezione della direzione Zona Selletta/Zona Abetone, garantita da un bus navetta.

“Le nostre piste - dice il Vice Presidente Gian Luca Palmieri - sono state aperte il 14 dicembre e successivamente dal 23 dicembre ininterrottamente, e da allora abbiamo sempre attuato una forte politica di sconti, anche in alta stagione. Tutto ciò nonostante i grandi sforzi, in termini di impiego di uomini, mezzi ed energia, per produrre neve e garantire una buona sciabilità. Grazie agli impianti di innevamento programmato siamo riusciti nell'intento di dare risposte concrete a chi aveva deciso di trascorrere le vacanze di natale sulla Montagna Pistoiese, pur in assenza di precipitazioni nevose, ed oggi siamo in grado di offrire un comprensorio completamente collegato sci ai piedi. Un impegno che abbiamo sostenuto per invogliare gli sciatori - quelli che già conoscono l'Abetone ma anche chi invece vuole venire per la prima volta - a salire sulle nostre montagne. Siamo sicuri di offrire una qualità di piste all'altezza delle migliori località Alpine e promozioni interessanti, che i turisti sapranno apprezzare, scegliendo così di tornare a trovarci”.

E le occasione per scoprire l'Abetone, oltre alla qualità delle sue piste, certo non mancano. Si entra nel vivo della stagione e ci saranno cene ai Rifugi con discese al chiaro di luna, oppure l'Alba in quota, per vedere sorgere il sole dal Rifugio e tracciare poi le prime curve sulle piste appena battute,e ancora iniziative per gli amanti dello sci alpinismo. Tante anche le occasioni per l'outdoor, con ciaspolate o escursioni con le snowbike. Da non dimenticare la gastronomia dei Rifugi in quota, e tutte le varie offerte delle Scuole di Sci, per imparare o migliorare la propria tecnica, sia per lo sci che per lo sbowboard.

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Abetone

<< Indietro

torna a inizio pagina