Il giardino tessile di C.i.t.a. a Firenze Home TexStyle: spazio alla cultura della tappezzeria

foto gonews.it

errata corrige: la Consociazione è CITA, non CETA come segnalato nel sottotitolo del video, ci scusiamo per l'errore

Firenze Home TexStyle ha raccontato tra l'altro, nella tre giorni dedicata ai settori della biancheria per la casa e del tessile per l’arredamento, nautica e Spa, l'attività produttiva delle aziende. Tra gli 82 espositori presenti al piano interrato del padiglione Spadolini della Fortezza da Basso di Firenze nei giorni 1-2-3 febbraio, la C.I.T.A. con 'Il Giardino tessile' ha creato un luogo in cui esporre i manufatti dei soci e dove in tre giorni si sono tenuti incontri, scambio di saperi e interviste, oltre che un vero e proprio laboratorio  di tappezzeria.

foto gonews.it

Una storia d'amore quella tra i consociati C.I.T.A. e l'arte del tappezziere, un amore che si esplica in dedizione al lavoro e all'impegno dello sviluppo del settore del tessile e dell'arredo casa per far crescere la produzione artigiana. La Consociazione Italiana Tappezzieri Arredatori raccoglie al suo interno 130 consociati e numerosi sostenitori.

Presente in Fortezza da Basso per la seconda edizione di Firenze Home TexStyle, C.I.T.A. ha esposto i lavori di alcuni dei consociati, dando visibilità alla qualità e al saper fare del lavoro artigiano. La presenza di C.I.T.A. in fiera è stata fondamentale per promuovere e sostenere l'arte e la cultura della tappezzeria.

foto gonews.it

C.I.T.A. dal 1975

La Consociazione, che ha sede a Genova, inquadra le Associazioni, i Consorzi, le Cooperative, i Gruppi e, dove non esistono strutture organizzate, anche le singole Aziende di tappezzieri in stoffe-arredatori e mestieri affini. Ha partecipato a Firenze Home TexStyle per dar seguito ai valori che sono alla base del Consorzio. L'associazionismo in tutte le sue forme, la solidarietà tra colleghi, l'incontro con i giovani artigiani in un mutuo scambio di esperienze per elevare il livello professionale dell'intera categoria e mettere in luce la produzione artigiana, partecipando a mostre ed eventi: questo lo scopo dell'incontro tra i rappresentanti C.I.T.A. e il pubblico dei buyers, gli arredatori, i commercianti e i giovani artigiani presenti in fiera.

foto gonews.it

Ai microfoni di gonews.it, il presidente Ernesto Contessa ha sottolineato l'importanza del convivio che grazie al momento fiera si è creato tra rappresentanti del settore: "Onore a questa fiera che ha fatto un salto qualitativo enorme. Molti ragazzi da tutta Italia ci hanno raggiunto qui a Firenze Home TexStyle per entrare a far parte di C.I.T.A".

La fiorentina Nicoletta Magnolfi, nel consiglio direttivo C.I.T.A., è stata il punto di incontro tra C.I.T.A. e Firenze Fiera: "Il percorso fatto fino ad arrivare alla partecipazione a Firenze Home TexStyle è stato fatto a fianco di Acropoli S.r.l. di Bologna. Abbiamo aderito a questa fiera per portare al pubblico il nostro sapere e la nostra esperienza. Il mondo dell'artigianato si è assopito con la grande distribuzione. Grazie a Firenze Home TexStyle possiamo operare un rilancio, mettere a conoscenza il pubblico delle tradizioni e avvicinarlo alle possibilità che la tappezzeria può offrire con il ripristino, nuovo su misura e la personalizzazione così da ridare un carattere alla case così che possano  raccontare chi ci vive dentro".

Chiarastella Foschini



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina