Case popolari, l'Unione Inquilini: "Nel Cuoio approfittare dei contributi per efficientamento energetico"

La Sezione Valdarno Inferiore dell'Unione Inquilini Pisa ha inviato una istanza/petizione a tutti i comuni del Comprensorio del Cuoio.

Con l'ultima legge di bilancio sono stati assegnati ai comuni 500 milioni di euro come contributi per investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico. In particolare le suddette risorse sono finalizzate al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica (E.R.P.), all'efficientamento dell'illuminazione pubblica e l'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Abbiamo chiesto a gran voce ai comuni del Comprensorio del Cuoio che vengano subito individuati i caseggiati di case popolari dove prevedere interventi di efficientamento energetico al fine di superare le caldaie centralizzate, le caldaie obsolete o l'assenza di riscaldamento, programmando così interventi per il riscaldamento autonomo a gas e/o anche attraverso fonti di energia rinnovabili.

In modo che gli assegnatari alloggi popolari possano ottenere la riduzione dei costi di riscaldamento, con la garanzia di non passare eventuali inverni al freddo.

La nostra iniziativa è portata avanti dall'Unione Inquilini a livello nazionale in modo da poter utilizzare questi interventi anche come momento di sviluppo economico e volano occupazionale creando pure posti di lavoro ed ottenendo al contempo città “più green” e meno inquinate.

Luca Scarselli, Unione Inquilini Pisa Sezione Valdarno Inferiore



Tutte le notizie di Zona del Cuoio

<< Indietro

torna a inizio pagina