Cade e viene travolto dal pullman, grave uno studente a Mutigliano

Uno studente di sedici anni è stato investito dal pullman su cui stava salendo dopo essere uscito da scuola e si trova in gravi condizioni. Il fatto è avvenuto a Mutigliano, a nord di Lucca, nella mattinata di oggi, giovedì 13 febbraio.

Nella calca per salire a bordo, il giovane è finito sotto le ruote del mezzo ed è rimasto incastrato. Sono intervenuti i vigili del fuoco per toglierlo da lì e affidarlo ai sanitari inviati dal 118; il giovane è stato portato con urgenza a Cisanello con l'elisoccorso. Sul posto anche polizia e polizia municipale.

Stando a alcuni testimoni avrebbe perso l'equilibrio e sarebbe inciampato, cadendo proprio mentre arrivava il mezzo e finendo sotto le ruote.

Uiltrasporti: "Disastro annunciato"

“Un disastro annunciato. Sono anni che i sindacati e l’azienda denunciano il pericolo continuo e i rischi per la sicurezza di studenti e autisti all’istituto agrario Busdraghi di Mutigliano. Oggi un giovane ragazzo è rimasto ferito a causa dell’immobilismo di chi non ha voluto e saputo ascoltare le continue richieste di aiuto”. Sono le parole del segretario regionale Uiltrasporti, David Zullo, che interviene così sull’incidente avvenuto oggi all’istituto agrario di Mutigliano dove uno studente è rimasto gravemente ferito travolto dal mezzo di linea che stava facendo manovra nel piazzale di fronte alla scuola. “Prima di tutto, voglio esprimere la mia piena e totale solidarietà alle famiglie del ragazzo investito e anche del collega che in quel momento stava manovrando il mezzo, certamente sotto choc. Purtroppo stiamo commentando una tragedia annunciata: sono anni che le organizzazioni sindacali denunciano le difficoltà di raggiungere quell’istituto con il pullman, il rischio di dover fare manovra in spazi ridotti con 200 ragazzi che si accalcano vicino ai mezzi. Non ci sono spazi idonei per muoversi in sicurezza. I sindacati e l’azienda avevano chiesto alla Provincia e al Comune di trovare una soluzione ma questi ultimi hanno preferito tenere la testa sotto la sabbia, come spesso accade in Italia, fino a quando non ci scappa il disastro. Ed è chiaro che le responsabilità non possono ricadere sull’operatore che si è ritrovato di turno oggi – prosegue Zullo -. Sin da subito, quindi, chiederemo all’azienda la sospensione del raggiungimento del capolinea alla scuola fino a quando non sarà trovata una soluzione in sicurezza. Pretendiamo inoltre che chi doveva prendere da tempo delle decisioni sia chiamato in causa. Infine – conclude – sabato mattina alle 11 faremo una conferenza stampa all’istituto agrario per far vedere in diretta la complessità della manovra che gli operatori devono fare quotidianamente”.

Dal Comune di Lucca: "Raccomandato sfalsamento delle uscite"

L'amministrazione comunale già dall'aprile dello scorso anno si era attivata con i tutti i soggetti coinvolti per ottenere uno sfalsamento degli orari di uscita degli studenti rispetto all'arrivo dei mezzi di trasporto pubblico, in modo che al termine delle lezioni il bus si trovasse già fermo di fronte all'entrata della scuola, consentendo così la salita dei ragazzi sul mezzo in piena sicurezza.

 

Tutte le notizie di Lucca

<< Indietro
torna a inizio pagina