L'Elsasport torna dalla trasferta di Cascina con una secca sconfitta per 3-0

L'Elsasport torna dalla trasferta di Cascina incassando una secca sconfitta per 3-0, frutto di un atteggiamento talvolta troppo rinunciatario ma anche di difficoltà oggettive dovute ad assenze a vario titolo.

La squadra valdelsana è scesa in campo in formazione alquanto rimaneggiata vista l'assenza per malattia di due centrali su tre in rosa, e il rientro dopo due turni di assenza di capitan Lofiego da un infortunio, in condizioni ovviamente non ottimali.

Nonostante ciò le ragazze di coach Cervigni per lunghi tratti della gara se la sono giocata alla pari con le avversarie, che dal canto loro hanno avuto il merito di una maggiore continuità che alla distanza le ha premiate.

Elsasport si è presentata con il sestetto Coppola-Vannini in diagonale, Lofiego-Mainardi sugli esterni e Matteuzzi-Rossi al centro, con il supporto difensivo di Pasquinucci. Dalla panchina sono poi entrate a più riprese Mazzoni e Pantani.

I tre set disputati hanno avuto uno sviluppo sostanzialmente tra loro molto simile, ossia una fase di sostanziale equilibrio in avvio, poi una leggera prevalenza di Elsasport, infine Cascina che serrava le fila ottenendo un break importante attorno a metà set e poi amministrava fino alla fine il vantaggio guadagnatosi in questo frangente.

Il demerito di Elsasport è stato non tanto quello di subire il break consistente a metà set quanto quello di non essere riuscita in nessuna delle tre occasioni a organizzare velocemente un'azione uguale e contraria per riportarsi sotto alle avversarie.

Come dicevamo in apertura, sicuramente l'aver dovuto giocoforza stravolgere la formazione ha di certo contribuito all'inefficacia del gioco biancorossoblu ma qualcosa di più e di meglio era lecito attendersi, soprattutto dal punto di vista dell'approccio mentale alla gara. Si è avuta netta l'impressione, in tutti e tre i set, che quando Cascina ha provato a forzare Elsasport abbia opposto una resistenza troppo debole e soprattutto abbia alzato bandiera bianca troppo presto.

Comunque sia dal punto di vista della classifica niente è cambiato, la contemporanea sconfitta di Massa ha fatto sì che i punti di vantaggio sul terzultimo posto siano tuttora cinque. Il prossimo turno vedrà però nuovamente presentarsi un avversario di valore, visto che andremo a giocare in casa di Nottolini, squadra Under 18 che occupa il quarto posto in classifica e che sta lottando per accedere alla fase finale dei playoff. Dovrebbero tuttavia rientrare in organico le ragazze assenti per malattia, ma oltre a questo sarà fondamentale che la squadra scenda in campo con la giusta dose di combattività, concentrazione e voglia di fare bene, qualità che un pochino sono rimaste inespresse nella partita di questa sera con Cascina.

TABELLINI

CASCINA PALLAVOLO

Bernardeschi, Casini, Corti, Del Pecchia, Lemmi, Luchetti, Masino, Morelli, Mosti, Ruberti, Tremolanti, Viti

All. Lazzerini

ELSASPORT VOLLEY

Coppola 2, Lofiego 8, Matteuzzi 8, Vannini 3, Mainardi 12, Rossi 4, Pasquinucci L 1, Mazzoni 3, Pantani 0

N.E.: Rosi, Scappini

All. Cervigni

ARBITRO: C.Cancogni (Carrara)

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Volley

<< Indietro

torna a inizio pagina