Elezioni Cascina 2020, 'Bene Comune' sostiene il candidato sindaco Michelangelo Betti

Continua la corsa verso le elezioni amministrative di Cascina e questa mattina sono scese in campo le forze di sinistra. A Navacchio, presso il circolo Arci 'L'Incontro' erano presenti le liste che appoggiano il candidato sindaco di centrosinistra, Michelangelo Betti. Una fra tutte si è presentata ai cittadini e ai simpatizzanti ovvero 'Bene Comune'.

Enrico Fiorini, voce della lista civica nata sul territorio cascinese come progetto per dar voce alle realtà associative, ha esposto le ragioni dell'appoggio al candidato Betti: "Alla base di questa scelta ci siamo posti una domanda, ovvero come poter voltare pagina a Cascina, perché ce n'è bisogno, perché abbiamo visto come è cambiata la città in questi ultimi anni e di conseguenza crediamo che ci siano delle potenzialità da riscattare. Noi rappresentiamo le persone che hanno assunto l'impegno civile per dare nuovamente dignità a questo Comune così importante". La lista e il programma dello stesso candidato sono attualmente in fase di assestamento, il cantiere della coalizione è ancora aperto ma Fiorini ha posizionato le prime linee guida del cammino verso le elezioni: "Lavoreremo per le associazioni di volontariato, presenze importanti sul territorio. Cercheremo di recepire e ascoltare bisogni e necessità dei cittadini. Il trend sarà una campagna di ascolto - ha continuato Fiorini - perché le persone hanno bisogno di esprimersi, più che farsi raccontare". In merito alle notizie di un disgregamento tra le forze di sinistra è stato detto che si tratta di "un gruppo coeso e dimostreremo a chi ci dipinge in un certo modo che siamo pronti a lanciare la sfida e ad assumere il governo nel Comune di Cascina. La politica deve tornare in mezzo alla gente con modestia, umiltà e rispetto".

In un programma ancora da definire e in una fase iniziale definita questa mattina come "organizzativa e di allargamento" già emergono comunque i punti principali della campagna della coalizione e del candidato Betti: al centro del futuro impegno per Cascina troviamo relazioni tra volontariato e amministrazione, i temi ambientali e l'attenzione verso la qualità della vita dei cittadini.

"Faremo una politica di movimento, toccando ogni frazione e confrontandoci con tutti, senza dimenticarci mai di nessuno" ha detto poi Daniele De Nisco, parte della coalizione. "Ecologia e economia devono andare di pari passo, soprattutto ora che il mondo ha bisogno di cambiamenti. Dobbiamo pensare in piccolo per arrivare in grande. Per noi le prossime elezioni non saranno un traguardo ma un punto di partenza".

Meta o inizio, sicuramente si tratta di "un lavoro importante" come lo ha definito ancora Fiorini. "Cascina è un territorio importante che ha bisogno di una ripartenza produttiva. Questa azione deve essere sostenuta dall'amministrazione, per il futuro dei nostri giovani, per le grandi aree commerciali e, soprattutto, per il rilancio delle realtà più piccole con un'attenzione particolare alla bottega di paese. Il piccolo commercio è la linfa che tiene unita la nuova comunità. Si tratta quindi di un modo di agire diverso a chi fino ad oggi ha seminato paure senza dare risposte ai cittadini. Siamo qui perché vogliamo creare una Cascina migliore e non usarla come trampolino di lancio personale. " ha concluso Fiorini.

Anche la lista 'Per Voi' ha dato sostegno a Betti nella chiamata alle urne in programma per questo 2020. "Inizialmente avevamo un movimento autonomo e il nostro candidato, poi abbiamo fatto un passo indietro" come ha spiegato Claudio Salati, coordinatore provinciale della lista 'Per Voi'. "Un passo indietro che rappresenta un passo in avanti per la comunità cascinese" ha continuato Salati. "Invito le forze di sinistra a riflettere. L'unione fa la forza".

Infine a prendere la parola è stato colui che rappresenterà il centrosinistra, il candidato a primo cittadino Michelangelo Betti. "Nel mese di marzo saremo chiamati all'ascolto e al confronto con i cittadini, oltre che nella scrittura del programma. Dopo Pasqua ci sarà la presentazione delle liste, la definizione del quadro programmatico e la corsa verso le elezioni". Come già specificato, i lavori sono in corso e il campo è ancora aperto a futuri sostenitori: "In queste settimane siamo andati avanti con la coalizione. Al momento il centro sinistra ha l'appoggio delle liste nazionali Pd, Verdi e Volt e delle due liste civiche 'Per Voi' e 'Bene Comune' " - ha continuato Betti. "Ci impegneremo a fornire risposte concrete ai cittadini e a tornare al governo dopo una fase deleteria, ovvero i 4 anni di amministrazione Lega, che hanno mostrato i limiti del centrodestra cascinese". "Vogliamo continuare a lavorare finchè il fronte del centrosinistra si allarghi ancora e perché la battaglia possa essere vinta fin dal primo turno. Aspettiamo solo la data delle elezioni per delineare un programma preciso, ma siamo già a lavoro per riportare il centrosinistra a Cascina e chiudere la parentesi della Lega" ha chiuso il candidato sindaco.

 

Margherita Cecchin



Tutte le notizie di Cascina

<< Indietro

torna a inizio pagina