Coronavirus, positivo lavoratore di un supermercato a Firenze

Un dipendente dell'Esselunga in via del Gignoro a Firenze è risultato positivo al Coronavirus. La prima febbre sarebbe stata accusata il 9 marzo, l'uomo sarebbe stato messo a casa. Non lavora a contatto col pubblico ed è fra le proprie mura domestiche da circa due settimane. Esselunga ha avviato una sanificazione del locale, che non è mai rimasto chiuso.

A riportarlo è Lady Radio secondo cui i colleghi non sono stati messi subito a casa in via precauzionale. Il responso del test è arrivato nell'ultimo weekend ed è scattata la quarantena. I lavoratori a contatto con il collega contagiato dunque sono rimasti a casa per il periodo necessario a completare i quattordici giorni dall’ultimo contatto con lui, quindi di fatto solo due giorni, domenica e lunedì. Il supermercato non ha mai chiuso".


Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina