Coronavirus, valanga di richieste per sanificare locali e aree

Sanificazione, foto Cooperativa sociale la Spiga di Grano

Negli androni dei condomini dove c’è un malato di coronavirus, nelle palestre, nelle scuole, nei cimiteri e nei parchi, fino ai cassonetti e alle panchine delle aree comuni. In sole due settimane le richieste di sanificazione sono triplicate e la cooperativa La Spiga Grano, aderente al consorzio Co&So, è riuscita a sopravvive alla crisi che rischiava di investirla. 130 lavoratori, 3,4 milioni di fatturato, con un’esperienza di oltre venti anni lavora nei servizi di pulizia nei comuni di Firenze, Lucca, Prato e Pistoia.

“Noi rispondiamo, riuscendo così a richiamare gran parte lavoratori che al momento sono in cassa integrazione a causa di questa emergenza”, spiega Enrico Pellegrini, presidente della cooperativa. La Spiga di Grano sta registrando una grande richiesta per un servizio diventato fondamentale per la sicurezza pubblica, che prevede l’utilizzo di prodotti indicati dall’Oms e dall’Istituto Superiore di Sanità e di professionalità specifiche. “Stiamo lavorando con privati, imprese e istituzioni, garantendo l’utilizzo di prodotti certificati per abbattere la carica virale e batterica. Ora più che mai è importante tutelare la salute nei luoghi di lavoro e negli spazi pubblici - continua il presidente Pellegrini - Aiutiamo a garantire una riapertura più sicura e anche noi ripartiamo”. Chi lo fa ha diritto, secondo l’articolo 64 del Dpcm del 17 marzo scorso, a una detrazione fiscale del 50%.

Il problema è che con la chiusura di molte attività anche noi avevamo visto ridurre i lavori - spiega Pellegrini - e siamo stati costretti a ricorrere alla cassa-integrazione per molti nostri addetti. Questa nuova attività di sanificazione degli ambienti, in cui ci siamo specializzati, invece ci consente di richiamare dalla cig tante persone. E per loro poter lavorare non è solo una fonte di reddito superiore all’indennità riconosciuta dalla cassa, ma è soprattutto il riconoscimento di un ruolo sociale da svolgere nella comunità battendo così le spinte alla loro marginalizzazione. In più - continua il presidente - la sanificazione dei luoghi di lavoro diventa indispensabile nel momento in cui molte aziende si preparano a ripartire perché possono disporre di una garanzia totale sia per i clienti sia, soprattutto, per i lavoratori che giustamente chiedono nel momento in cui sono richiamati al lavoro di poter disporre di tutti i dispositivi di sicurezza anti Covid 19 sia diretti sia indiretti, quale appunto è la garanzia che l’ambiente circostante è stato completamente igienizzato”.

La cooperativa La Spiga di Grano comunque a fianco del lavoro di pulizia e sanificazione, porta avanti anche altri progetti. Ad esempio ha costituito col comune di Massa e Cozzile in provincia di Pistoia un accordo per la consegna a domicilio della spesa per le persone in difficoltà: “in pratica garantiamo a persone fragili e particolarmente esposte al contagio, come anziani, disabili ed immunodepressi, il servizio spesa a domicilio, completamente gratuito”, spiega Pellegrini.

Per usufruire del servizio, gli interessati residenti o domiciliati nel comune di Massa e Cozzile possono chiamare il numero 3407262468

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina