Canoista multato a Firenze, Canottieri Comunali: "Non è nostro tesserato"

In relazione alla notizia apparsa sulla stampa di un uomo sorpreso ad allenarsi in canoa nonostante i divieti imposti dal lockdown per il Coronavirus, la società Canottieri Comunali Firenze tiene a precisare che il canoista in questione non è un proprio tesserato.

Essendo la Canottieri Comunali Firenze l’unica società fiorentina dove si pratica la disciplina della canoa, potrebbe essere erroneamente accostato il comportamento irresponsabile di quest’uomo con la condotta generale dei soci e degli atleti della Comunali. Il canoista in questione non solo non è appartenente alla società ma, senza alcuna giustificazione, talvolta utilizza i pontili e le attrezzature senza alcun titolo o concessione.

Il consiglio direttivo e tutti i tesserati della Canottieri Comunali esprimono il loro biasimo non solo per questo sconsiderato episodio, ma anche per l’inverosimile motivazione che è stata addotta dall’uomo per giustificarlo.

Fonte: Canottieri Comunali Firenze



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina