Pacchi di solidarietà alimentare, 650 richieste a Scandicci: Caritas effettua 5 consegne a famiglia

Sono 650 le famiglie che hanno fatto richiesta al Comune di Scandicci dei pacchi di solidarietà alimentare, per un totale di circa 1800 persone che ricevono aiuto. L’Amministrazione Comunale e la Fondazione Solidarietà Caritas Onlus, che gestisce il servizio, hanno concordato l’organizzazione della distribuzione dei pacchi, che contengono aiuti alimentari e generi di prima necessità come prodotti per l’igiene personale e della casa; ad ogni famiglia avente diritto Caritas distribuirà i pacchi di aiuti tramite cinque consegne, in modo tale da garantire approvvigionamenti fino al mese di giugno. Comune di Scandicci e Caritas garantiscono a tutte le famiglie aventi diritto che ricevono i pacchi anche l’approvvigionamento di prodotti alimentari freschi (frutta e verdura) e freschissimi (carne, pesce, latticini) tramite la consegna di tessere prepagate da utilizzare in punti vendita convenzionati; le prime distribuzioni della card per i prodotti freschi avverranno già a partire da lunedì 27 aprile 2020 (prima di ricevere le tessere prepagate le famiglie vengono contattate telefonicamente da Caritas). La distribuzione degli aiuti alimentari è iniziata venerdì 10 aprile, appena sei giorni dopo l’apertura dei termini per presentare domanda, ed è stata implementata via via che il Comune ha ricevuto nuove domande di pacchi e che gli aventi diritto sono aumentati.

L’Amministrazione Comunale con questi aiuti attua le disposizioni assunte dalla Protezione Civile Nazionale con l’Ordinanza in materia di Misure urgenti di solidarietà alimentare, che fa seguito al Dpcm del 28 marzo 2020. E’ il Comune di Scandicci ad individuare gli aventi diritto agli aiuti alimentari, tramite un avviso pubblico a seguito del quale i cittadini in situazione di necessità presentano domanda online (per info 0557591.711/712/713) in cui dichiarano di essere in possesso dei requisiti, primo tra tutti la perdita del lavoro a seguito dell’emergenza sanitaria, associata all’assenza di preesistenti sussidi economici. Per l’applicazione delle Misure urgenti di solidarietà alimentare il Comune di Scandicci dispone di un importo di 267.999,37 euro, finanziato dallo Stato come ripartizione su base demografica del fondo fissato dal Dpcm 28 marzo 2020. Così come consentito dal Decreto del Presidente del Consiglio Comunale e dall’Ordinanza della Protezione Civile Nazionale, il Comune di Scandicci distribuisce gli aiuti alimentari tramite soggetti del terzo settore, nello specifico la Fondazione Solidarietà Caritas Onlus con cui è stata sottoscritta apposita convenzione, coadiuvata da altre associazioni cittadine. La domanda online . L'avviso .

Fonte: Comune di Scandicci - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Scandicci

<< Indietro

torna a inizio pagina