Archivio storico e biblioteche a San miniato, da lunedì 25 maggio pronti per la riapertura

(foto gonews.it)

Da lunedì 25 maggio le biblioteche comunali e l'archivio storico riapriranno al pubblico. L'accesso sarà per un solo utente per volta, salvo minori e persone non autosufficienti che potranno avere un accompagnatore. Le biblioteche (San Miniato, San Miniato Basso e Ponte a Egola) saranno attive per i soli servizi di prestito e restituzione con un orario differenziato: San Miniato (tel. 0571 406710 - prestito@comune.san-miniato.pi.it) sarà aperta il lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9 alle 13, il lunedì mercoledì e giovedì anche dalle 15 alle 19; San Miniato Basso (tel. 0571 406718 - biblioteca.smbasso@comune.san-miniato.pi.it) il lunedì e mercoledì dalle 9 alle 13, il martedì e mercoledì dalle 15 alle 18 e Ponte a Egola (tel. 0571 406720 - biblioteca.ponteaegola@comune.san-miniato.pi.it) il martedì e venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

L'archivio storico di via De Amicis a San Miniato Basso sarà aperto per la consultazione il giovedì dalle 15 alle 18 e solo su appuntamento. Per prendere un appuntamento: 0571 406719 - archivio.storico@comune.san-miniato.pi.it

Per accedere ai servizi sarà necessario seguire alcune regole di carattere generale come munirsi di mascherina e guanti, provvedere alla sanificazione delle mani, seguire le istruzioni operative fornite dall'operatore, non occupare gli spazi interdetti al pubblico e non muoversi dalla postazione assegnata. Per quanto riguarda l'accesso all'archivio sarà inoltre necessario indicare, al momento della prenotazione, il numero e la collocazione delle unità archivistiche da consultare e collocare il materiale in restituzione, dopo la sua cancellazione dalla scheda personale, nell'apposita busta per la quarantena, seguendo le istruzioni fornite dall'operatore. Per le biblioteche invece sarà necessario attendere all'esterno il proprio turno, in una fila ordinata, seguendo le prescritte distanze di sicurezza (1,8 metri) ed evitando di creare assembramenti, mentre non sarà possibile accedere ai locali se all'interno vi è già un altro utente. Il materiale in restituzione, dopo la sua cancellazione dalla scheda personale, va collocato nell'apposito contenitore per la quarantena, senza toccare nessun'altra superficie e seguendo le istruzioni fornite dall'operatore.

"Siamo felici di poter riaprire, seppur parzialmente, questi servizi, dando la possibilità alla cittadinanza di poter usufruire soprattutto delle biblioteche, luoghi fondamentali per grandi e piccoli - spiega l'assessore alla cultura Loredano Arzilli -. Possiamo riaprire garantendo il pieno rispetto delle norme di sicurezza richieste e, appena si prevederanno delle modifiche alla linee guide, cercheremo di essere pronti a riaprire anche le aule studio, luoghi altrettanto importanti per l'aggregazione e la vita culturale di una comunità. Intanto iniziamo a far ripartire la cultura a San Miniato e speriamo di poter tornare al più presto a pieno regime, con studenti in biblioteca e classi in visita al nostro archivio storico".

Fonte: Comune di San Miniato - Ufficio Stampa



Tutte le notizie di San Miniato

<< Indietro

torna a inizio pagina