Calcio, ripartono le Serie A B e C: decisione giusta?

È stato reso ufficiale ieri, 20 maggio: la Serie B riprenderà e si concluderà. Così come i Campionati di Serie A e C. A comunicare la decisione ufficiale della FIGC, il presidente FIGC Gabriele Gravina. Per sapere le date dei fischi di inizio c'è da attendere il 28 maggio, ma una data certa c'è: quella del 20 agosto, giorno in cui ci sarà la chiusura delle competizioni di Serie A, B e C.

Nel caso in cui ci sia un nuovo stop per il Covid-19, allora potrebbero nascere dei playoff e playout allargati sia per la B come per le altre leghe professionistiche. In caso di definitiva interruzione, verrebbe definita la classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto della organizzazione in gironi e/o del diverso numero di gare disputate dai club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni.

I calciatori, come si è potuto osservare sui campi internazionali della Bundesliga, non possono abbracciarsi ed esultare per evitare il contagio.

Gli appassionati di calcio attendevano questo momento, ma non tutti apprezzano l'idea di non poter seguire il campionato seduti sugli spalti nello stadi. Molti hanno scatenato polemiche sui social e hanno dichiarato che non seguiranno le partite a porte chiuse, invocando, anzi, il ritorno a un calcio puro, fuori dagli schemi delle logiche di mercato.

Sondaggio

Il sondaggio di questa settimana di gonews.it, vuole indagare sul vostro pensiero circa la ripresa del calcio giocato dei campionati A, B e C, è una decisione giusta?

Calcio, ripartono Serie A, B e C: sei d'accordo?

Per dire la vostra c'è tempo fino alle 13 di giovedì 28 maggio.



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina