Bilancio a Pontedera, FdI: "No a promesse che non verrano mantenute"

Matteo Bagnoli

Fratelli d’Italia Pontedera in Consiglio comunale ha votato contro l'approvazione del bilancio di previsione 2020 dell'amministrazione Franconi, e non poteva essere altrimenti. Non vogliamo essere complici di eventuali promesse che non verranno mantenute.

Durante il consiglio comunale ho avuto modo di far presente tutte le criticità che a mio avviso rendono concretamente inefficiente il documento di pianificazione economica e di programmazione politica proposto dalla Giunta.

Si tratta infatti di un bilancio di previsione posticcio, che non tiene conto dell’emergenza Covid, o meglio ne tiene conto solo per quello che fa comodo. Un bilancio più di apparenza che di sostanza.

Il comune si trascina dietro debiti per oltre 70 milioni contratti dalle precedenti amministrazioni a guida PD, di cui anche l’attuale Sindaco Franconi ha fatto parte e un costo di oltre 2 milioni all’anno per gli interessi che risultano insostenibili in questo difficile momento e rischiano di stroncare sul nascere un’auspicabile ripartenza di Pontedera.

Il pacchetto chiamato “Open Pontedera” cerca in qualche maniera di rilanciare il tessuto economico e commerciale pontederese ma di fatto, nonostante le buone intenzioni, se andiamo a vedere i numeri del bilancio ci accorgiamo che mancano le coperture finanziare per sostenere le misure previste dal pacchetto.

Mi auguro con tutto il cuore, per il bene della mia città, dei miei concittadini, dei tanti commercianti e delle Partite Iva che il sindaco trovi le risorse che ad oggi non ci sono.

Gli italiani, i toscani, i pontederesi sono stanchi di governanti che promettono e non mantengono!

 Matteo Bagnoli e Franco Valleggi 

 FdI Pontedera



Tutte le notizie di Pontedera

<< Indietro

torna a inizio pagina