Pinocchi di Pescia ancora nel mirino dei vandali, sindaco Giurlani: "Non ci sono parole"

Oreste Giurlani e la statua colpita dall'atto vandalico

Pochi giorni dopo la rottura dei nasi dei Pinocchi di viale Europa, un nuovo atto vandalico ha colpito uno dei simboli della città. Nel centro di Pescia, vicino al fontanello, presumibilmente nel corso della notte fra sabato e domenica, ignoti hanno segato la base del Pinocchio in ferro, opera artistica messa accanto a questa struttura a disposizione di tutti i cittadini.

Recatosi subito sul luogo insieme alla polizia municipale, il sindaco di Pescia Oreste Giurlani ha espresso tutto il suo disappunto per questo episodio, che si unisce a diversi atti vandalici che si sono consumati in queste settimane.

“Persone davvero miserabili hanno compiuto questo ennesimo vandalismo a una opera d’arte pubblica. Ancora una volta, non so se casualmente o meno, si colpisce l’immagine di Pinocchio, uno dei nostri simboli più importanti e una delle fiabe più conosciute al mondo- commenta il sindaco di Pescia-. Le indagini sono partite subito, ma io invito i cittadini che possono avere visto qualcosa e possano dare indicazioni utili all’individuazione degli autori di questi atti veramente incivili, di contattare me o le forze dell’ordine. Dobbiamo scoprire chi si diverte a compiere azioni di questo tipo ed emarginarli dalla vita sociale di una città che anche in questa emergenza sanitaria ha dimostrato di essere composta da persone serie, responsabili, dotate di grandi valori, che non sono certi quelli di chi, approfittando del buio, si diverte a distruggere opere d’arte pubbliche”.

Fonte: Comune di Pescia - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Pescia

<< Indietro

torna a inizio pagina