Veronica Galletta da Livorno vince il Campiello Opera Prima

La letteratura in Toscana sa farsi valere. Veronica Galletta ha vinto il Premio Campiello Opera Prima grazie al suo romanzo Le isole di Norman, edito da Gaffi-Italosvevo editore. L'annuncio è arrivato nelle ore scorse e riguarda la 58esima edizione del premio. Non potrà tenersi, almeno a breve, la cerimonia di consegna ma è comunque una grande soddisfazione per la scrittrice residente a Livorno.

Galletta è nata a Siracusa, cresciuta in Sardegna e adesso abita in Toscana con la famiglia. Le isole di Norman è ambientato proprio a Siracusa, o meglio a Ortigia, e narra di Elena, giovane studentessa, che si trova a fare i conti con l'addio della madre e con un evento traumatico che riguarda la propria infanzia.

Questa la motivazione della giuria: "Veronica Galletta elegge lo spazio marino di Ortigia a santuario della memoria, e declina in modo limpido e convincente il tema dell’archivio e della mappatura. La giovane protagonista, Elena, è impegnata in una originale ricomposizione del suo passato. Le cicatrici sul suo corpo e i libri abbandonati in modo solo apparentemente casuale dalla madre prima di scomparire sono i frammenti di una ricognizione cartografica parziale e gravata dall’oblio, gli elementi primi di una indagine".

 

 



Tutte le notizie di Livorno

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina