Due asteroidi 'toscani' da dedicare agli eroi italiani della pandemia

La fondatrice del Gruppo astrofili Montelupo, Maura Tombelli, di Montelupo Fiorentino, e il responsabile scientifico dell'associazione, Fabrizio Bernardi, laziale e residente a San Giuliano Terme, hanno lanciato l'idea di dedicare due asteroidi ai sanitari italiani e alla Protezione civile, quali eroi italiani della pandemia da coronavirus.

L'iniziativa  è stata sottoposta all'Unione astronomica internazionale (Iau), unico ente riconosciuto a tenere un registro di tutti i corpi celesti scoperti e battezzati dai loro scopritori.

Gli astronomi Fabrizio Bernardi e Maura Tombelli hanno scoperto due asteroidi e hanno proposto di dedicarli agli eroi della pandemia. La proposta ha convinto l'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) e l'Agenzia spaziale italiana (Asi).

Lo racconta il presidente dell'Asi, Giorgio Saccoccia, ospite della maratona online organizzata per l'Asteroid Day dall'Agenzia spaziale europea (Esa). "Ad aprile ho ricevuto questa lettera dal dottor Bernardi in cui proponeva di dedicare due asteroidi scoperti da lui e altri astronomi ai sanitari italiani e alla Protezione Civile", spiega Saccoccia. "Ho trovato questa cosa bellissima, considerando il sacrificio straordinario di queste due categorie, non solo nell'emergenza della pandemia. Bernardi ha chiesto a noi e all'Inaf di dare il patrocinio, e come avremmo potuto dire di no a una cosa così nobile". Gli asteroidi in questione sono il numero 84119 e il numero 95760, entrambi scoperti da Campo Imperatore: per il primo è stato proposto il nome 'sanitariitaliani', mentre per il secondo 'protezionecivile'.



Tutte le notizie di Montelupo Fiorentino

<< Indietro

torna a inizio pagina