Risate e allegria dopo il lockdown: Santa Croce elegge l'Omo dell'Anno 2020

Torna il momento più atteso da una generazione di santacrocesi, l'elezione dell'Omo dell'Anno. Venerdì 24 luglio dalle 20.15 al ristorante Il Cavaliere di Vedute (Fucecchio) si terrà la nuova incoronazione, di fronte nientedimeno che ai Ricchi e Poveri.

Nel 2020, quindi doppio venti, è la 20esima edizione, nemmeno a farlo apposta. In un'annata difficile, Santa Croce vuole rialzare la testa col sorriso e con una premiazione che promette già scintille. I candidati, che potranno essere votati a cena, sono quattro: Puccio, Magnus, Aci e il Bolide. Nomi - o meglio, soprannomi - che sono tutto un programma.

Nel 2001, 2002 e 2003 fu Marcone ad alzare il trofeo. Nel 2004 toccò a Alberto Banti (vincitore anche nel 2006), nel 2005 al noto Masoni, nel 2007 a Andrea Gufoni. Nel 2008 la palma andò a 'Mastino', nel 2009 a Maurizio Marmugi, a tutti noto come 'Aci'. E poi, di seguito, nel 2010 Paolo Sordi, 2011 Paolo 'Kojak' Terreni, 2012 Gianluca Melai, 2013 Paolo 'Pelo' Bracci, 2014 Andrea 'Dollaro' Berti, 2015 Roberto Filippetti (Il Maestro), 2016 Roberto 'Urbino' Taddei, 2017 Maurizio Zini e nel 2018 nuovamente Paolo Sordi. Ultimo in ordine cronologico Giovanni 'Toro' Gronchi nel 2019.

Per le prenotazioni della Cena rivolgersi all'Ottica Cinerari o all'enoteca La Botte e il tappo.



Tutte le notizie di Santa Croce sull'Arno

<< Indietro

torna a inizio pagina