Un protocollo per realizzare la Ciclovia della Sieve

Vincenzo Ceccarelli

Progettare per realizzare e completare la Ciclovia della Sieve nell'ambito dell'itinerario dei te laghi: è quanto prevede il protocollo d'intesa che sarà firmato dalla Regione Toscana, la città metropolitana di Firenze, l'Unione montana dei Comuni del Mugello e i Comuni di Rufina e Londa.

Lo schema di protocollo è stato approvato dalla Giunta regionale su proposta dell'assessore regionale ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli, e sarà firmato a breve dai cinque soggetti interessati.

“L'itinerario dei 3 laghi, quello di Vicchio, quello di Bilancino e il lago di Londa – ne spiega l'importanza lo stesso assessore Ceccarelli - costituisce un tratto strategico della Ciclovia degli Appennini e delle Aree interne. A livello geografico rappresenta un fondamentale snodo di collegamento fra la Ciclovia del Sole, nel tratto che si sviluppa lungo la valle del Bisenzio, e la Ciclovia dell'Arno, sia in direzione sud est verso Pontassieve, che in direzione ovest. In questo modo lquesta parte della Toscana diventa un'area sempre più e sempre meglio ciclabile, da godere intensamente e in sicurezza”.

Un accordo tra l’Unione Montana dei Comuni del Mugello e l’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve prevede anche la progettazione di una rete di bike-sharing con la realizzazione di 40 stazioni di ricarica e noleggio.

"Il riconoscimento – aggiunge il sindaco di Dicomano, Stefano Passiatore - della ciclopista della Sieve quale opera infrastrutturale strategica da parte di Regione Toscana rappresenta un importante passo in avanti per completare un'opera determinante per innalzare la qualità della vita e in grado di offrire un'importante attrattiva turistica per tutti i comuni coinvolti."

La Ciclovia della Sieve avrà una lunghezza di circa 100 chilometri e andrà dal limite amministrativo del Comune di Barberino del Mugello fino al congiungimento con la Ciclovia Vernio – Cantagallo– Vaiano e al fiume Arno, nel Comune di Pontassieve.

Nella predisposizione del tracciato si terranno presenti gli obiettivi e le strategie per la riconversione in percorsi ciclabili e ciclopedonali favorendo, in particolare, il recupero di aree di sedime delle tratte ferroviarie e le tratte stradali dismesse

Alcuni tratti dell’opera (la "Pista Ecoturistica della Sieve") sono già stati realizzati dall'Unione Montana dei Comuni del Mugello per stralci funzionali alcuni tratti significativi nei Comuni di Barberino di Mugello, Scarperia e San Piero, Borgo San Lorenzo, Vicchio e Dicomano.

Il Protocollo prevede che sia messa in atto la massima collaborazione tra gli Enti in relazione all’individuazione del tracciato principale, della tipologia dei materiali utilizzati e della cartellonistica, che dovranno essere coerenti con la normativa e gli standard comunitari, nazionali e regionali, nonché posti in essere secondo una tempistica concordata e condivisa.

Lo stesso vale per le azioni di promozione finalizzate anche al reperimento di ulteriori risorse da investire, compresa la partecipazione a bandi comunitari, per la promozione dell'intermodalità treno/bici e l'elaborazione di progetti di valorizzazione, collegamento e utilizzo delle stazioni ferroviarie, favorendo i collegamenti e le interconnessioni con i percorsi esistenti (ciclabili ed escursionistici) e con altre località di particolare interesse naturalistico e culturale, nonché le azioni coordinate di manutenzione e di promozione turistica.

Fonte: Regione Toscana



Tutte le notizie di Rufina

<< Indietro

torna a inizio pagina