Riscaldamento globale, in Toscana aumento di quasi 2°C

La temperatura media nei comuni italiani rispetto a cinquant'anni fa è cresciuta di 2,2 gradi centigradi, toccando picchi di oltre 4 gradi in alcune aree del Paese. Lo rivela la *ricerca realizzata da OBC Transeuropa nell’ambito del progetto In Marcia con il Clima che consente di conoscere con precisione la variazione di temperatura per ciascun comune italiano dagli anni '60 a oggi.

Si tratta di dati indicativi ma allarmanti, considerando le proiezioni diffuse dalle Nazioni Unite, secondo cui il pianeta non sarà in grado di sopportare un aumento medio mondiale di 1,5 °C.

Un limite che, con l’inerzia attuale, dovrebbe essere superato tra il 2030 e il 2050. Con conseguenze catastrofiche. Al momento il livello climatico medio globale, rispetto all’inizio dell’era industriale che viene considerata come riferimento, si è alzato di 1,1°C.

Guardando all’Italia la situazione è preoccupante. Le nostre province stanno registrando pericolosi incrementi: ben 72 su 110 province totali (il 65%) superano la media continentale (+1,990°C). Fra le realtà più colpite spicca Brindisi, la più riscaldata d’Italia, che secondo quanto riporta l’osservatorio ha subito un riscaldamento di +3.12° C gradi. Appena sotto le città metropolitane Roma (3,07°) e Milano (2,85°), al secondo e quarto posto, sul podio anche Sondrio (2,98°), al terzo posto. In ordine fino alla 20esima posizione troviamo Latina (2,79°), Vicenza (2,76°), Monza Brianza (2,73°), Bolzano-Bozen (2,71°), Lecce (2,69°), Taranto (2,68°), Campobasso (2,67°), Verbano-Cusio-Ossola (2,66°), Reggio Calabria (2,65°), Pordenone (2,63°), Varese (2,61°), Bergamo (2,58°), Verona (2,56°), Brescia (2,56°), Treviso (2,54°) e Frosinone (2,53°).

La regione che ha registrato l’incremento maggiore è il Lazio (+2,66 °C), seguita da Trentino-Alto Adige (+2,57 °C) e Lombardia (+2,56 °C).

Il campanello d’allarme suonato dall’Osservatorio non è passato inosservato all'ex euro-parlamentare Marco Cappato (Tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni e fondatore di EUMANS!, il movimento di cittadini europei attivo sullo sviluppo sostenibile) attualmente attivo a livello internazionale con stopglobalwarming.eu, l’unica iniziativa formale già incardinata istituzionalmente sul tema in alternativa all'inerzia della UE, una ICE (Iniziativa dei Cittadini Europei) nata da un’idea avanzata da 27 Premi Nobel e 5.227 scienziati e che vanta la fiducia di personalità del mondo della cultura e dello spettacolo come il climatologo L.Mercalli, e artisti come G. Salvatores, O.Toscani, G.Muccino, Pif, Fedez, T.Gelisio, M.Maionchi, G.Covatta N. Zilli, N.Marcorè, G.Innocenzi, C.Capotondi, G.Muccino, Arisa, Pif e P.Pardo.

Stopglobalwarming.eu, promossa insieme a esperti come Alberto Majocchi (Professore Emerito di Scienza delle Finanze all'Università di Pavia) e Monica Frassoni (ex co-Presidente del Partito Verde Europeo), al raggiungimento del milione di firme chiederà alla Commissione Europea di impegnarsi a elaborare la proposta legislativa di fermare il riscaldamento globale spostando le tasse dalle persone all'ambiente, e dunque tassando le emissioni di CO2 e riducendo le tasse sul lavoro. Secondo la proposta, chi emette anidride carbonica in Europa pagherebbe un prezzo a tonnellata (dai 50 euro iniziali a 100 dopo 5 anni) incentivando il risparmio energetico e le fonti rinnovabili. Il ricavato andrebbe a beneficio dei lavoratori, con una riduzione delle tasse in busta paga. In questo modo l’Unione Europea potrebbe ricavare un tesoretto di 180 miliardi di euro all’anno per ridurre la pressione fiscale sui lavoratori europei.
Per raggiungere il milione di firme necessario, notizia dell’ultim’ora, è appena stato prorogato di 6 mesi il termine inizialmente fissato al 20 luglio 2020, e ora spostato al 20 gennaio 2021.

“Il compromesso raggiunto a Bruxelles sul tema dei cambiamenti climatici non è all'altezza della gravità dell'emergenza climatica – dichiara Cappato - I Governi nazionali hanno messo sul tavolo una proposta (tassazione compensativa alla frontiera ed eventuale estensione dei diritti di emissione a nuovi settori produttivi dal 2023) del tutto insufficiente, che rischia di essere rivista al ribasso nel corso dell'iter legislativo. Soltanto i cittadini europei possono ora mettere sul tavolo le proposte che i Governi non hanno avuto il coraggio di fare. Se riusciremo a raccogliere un milione di firme da almeno 7 Stati membri, la Commissione europea sarà così formalmente obbligata ad esprimersi su una proposta finalmente adeguata ad affrontare l'emergenza climatica.

“Ci auguriamo – conclude Cappato - che anche Greta Tumberg, i firmatari dell'appello “Voglio un pianeta così” promosso del Parlamento Europeo e i sindaci italiani che proveremo a coinvolgere singolarmente vogliano cogliere questa opportunità di incardinamento istituzionale di un progetto concreto, in assenza del quale anche le loro richieste -come tutte quelle di chi non si accontenta dell'accordo di ieri- rischiano di rimanere senza nemmeno una risposta da parte della Unione europea”.

* I dati utilizzati per lo studio sono quelli prodotti da Copernicus e dallo European Centre for Medium-Range Weather Forecasts (ECMWF) rielaborati da OBCT/EDJnet nel contesto del progetto In Marcia con il Clima https://www.europeandatajournalism.eu/ita/Chi-siamo/Altri-progetti/In-Marcia-con-il-Clima

PROVINCIAVARIAZIONE TOTALEREGIONE DI APPARTENENZA
1Brindisi3,124421252PUGLIA
2Roma3,078781428LAZIO
3Sondrio2,98237212LOMBARDIA
4Milano2,856231567LOMBARDIA
5Latina2,790760484LAZIO
6Vicenza2,763994853VENETO
7Monza e della Brianza2,737691709LOMBARDIA
8Bolzano-Bozen2,71394322TRENTINO
9Lecce2,697594896PUGLIA
10Taranto2,682495226PUGLIA
11Campobasso2,678741706MOLISE
12Verbano-Cusio-Ossola2,661730566PIEMONTE
13Reggio di Calabria2,652552425CALABRIA
14Pordenone2,637001335FRIULI
15Varese2,610202979LOMBARDIA
16Bergamo2,588093368LOMBARDIA
17Verona2,56773911VENETO
18Brescia2,5648734LOMBARDIA
19Treviso2,542955669VENETO
20Frosinone2,532726818LAZIO
21Udine2,514159031FRIULI
22Enna2,508217222SICILIA
23Pescara2,505420694ABRUZZO
24Teramo2,490242897ABRUZZO
25Belluno2,468300148VENETO
26Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste2,45111279AOSTA
27Novara2,443110776PIEMONTE
28Lodi2,438210638LOMBARDIA
29Chieti2,436643765ABRUZZO
30Matera2,42357216BASILICATA
31Trento2,411776507TRENTINO
32Lecco2,399736289LOMBARDIA
33Biella2,391037072PIEMONTE
34Cremona2,371329787LOMBARDIA
35Ascoli Piceno2,369128653ABRUZZO
36Messina2,367797163SICILIA
37Mantova2,344499464LOMBARDIA
38Como2,33417098LOMBARDIA
39Benevento2,333145599CAMPANIA
40Cagliari2,323250059SARDEGNA
41Crotone2,322943542CALABRIA
42Gorizia2,311443258FRIULI
43Rieti2,296507671LAZIO
44Cosenza2,279009327CALABRIA
45Ogliastra2,26758096SARDEGNA
46Foggia2,261453667PUGLIA
47Pavia2,245074258LOMBARDIA
48Vibo Valentia2,240060629CALABRIA
49Perugia2,211211386UMBRIA
50Isernia2,190932773MOLISE
51Caserta2,185703494CAMPANIA
52Modena2,165356371EMILIA ROMAGNA
53Fermo2,160595517MARCHE
54L'Aquila2,159751676ABRUZZO
55Salerno2,158437643CAMPANIA
56Napoli2,150098607CAMPANIA
57Vercelli2,139844714PIEMONTE
58Terni2,138459975UMBRIA
59Macerata2,11186736MARCHE
60Reggio nell'Emilia2,110248266EMILIA ROMAGNA
61Potenza2,106985641BASILICATA
62Medio Campidano2,101494795SARDEGNA
63Avellino2,072241555CAMPANIA
64Trieste2,070521004FRIULI
65Viterbo2,070235783LAZIO
66Palermo2,070095816SICILIA
67Imperia2,063418745LIGURIA
68Prato2,055042393TOSCANA
69Bari2,049380442PUGLIA
70Piacenza2,041377523EMILIA ROMAGNA
71Padova2,029900078VENETO
72Barletta-Andria-Trani1,999125922PUGLIA
73Parma1,981246397EMILIA ROMAGNA
74Pistoia1,981200214TOSCANA
75Oristano1,977280263SARDEGNA
76Catanzaro1,966897604CALABRIA
77Bologna1,959857654EMILIA ROMAGNA
78Carbonia-Iglesias1,925406913SARDEGNA
79Nuoro1,912291305SARDEGNA
80Ancona1,900695623MARCHE
81Caltanissetta1,89359104SICILIA
82Arezzo1,878438472TOSCANA
83Lucca1,864280322TOSCANA
84Alessandria1,831942205PIEMONTE
85Massa-Carrara1,814495042TOSCANA
86Cuneo1,813312872PIEMONTE
87Pesaro e Urbino1,760237266MARCHE
88Catania1,744880388SICILIA
89Savona1,742048626LIGURIA
90Agrigento1,722012167SICILIA
91Firenze1,719558608TOSCANA
92La Spezia1,683391662LIGURIA
93Grosseto1,64254258TOSCANA
94Genova1,623067556LIGURIA
95Siracusa1,57154745SICILIA
96Forlì-Cesena1,55615447EMILIA ROMAGNA
97Venezia1,549601938VENETO
98Siena1,537667072TOSCANA
99Rovigo1,530774659VENETO
100Ferrara1,501982846EMILIA ROMAGNA
101Asti1,473703024PIEMONTE
102Ragusa1,467792238SICILIA
103Torino1,442132427PIEMONTE
104Rimini1,42119815EMILIA ROMAGNA
105Livorno1,361559858TOSCANA
106Ravenna1,358913189EMILIA ROMAGNA
107Sassari1,338442234SARDEGNA
108Pisa1,327746752TOSCANA
109Trapani1,188184448SICILIA
110Olbia-Tempio1,030652989SARDEGNA

Fonte: Ufficio stampa



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina