Sanità, 300 milioni per interventi strutturali. Fondi anche per Empoli e Ponte a Egola

Dalla Regione Toscana e dallo stato arrivano circa 300 milioni di euro alle aziende e agli enti del Servizio Sanitario Regionale. Sono fondi per interventi strutturali da avviare negli anni 2020-21. Questo è quanto è stato definito nell’ultima seduta di Giunta su proposta dell’assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi, tramite l’approvazione di due specifiche delibere.

Le risorse stanziate ammontano per l’esattezza a 298.836.912,50 euro, di cui quasi 30 milioni di euro (29.346.854,83 €) provengono da fondi regionali immediatamente disponibili, mentre i rimanenti 269.490.057,67 euro da fondi statali, che potranno essere utilizzati a inizio 2021, una volta sottoscritto il relativo accordo di programma con il Ministero della Salute.

Le aziende e gli enti del Servizio sanitario regionale, beneficiari di queste risorse, possono dunque completare le progettazioni degli interventi da finanziare con i contributi assegnati dalla Regione, già a partire dal 2020.

Questo il commento di Saccardi: “È più di una boccata di ossigeno per la nostra sanità. Si tratta di risorse certe che vengono assegnate alle aziende per dare il via alla realizzazione delle opere previste. Queste due delibere fanno seguito al Piano di investimenti, approvato dalla Giunta nei mesi scorsi, e rappresentano l’effettiva assegnazione dei contributi, ripartiti alle aziende sulla base dei rispettivi fabbisogni. L’importo complessivo dei finanziamenti, messi a disposizione delle nostre aziende sanitarie, è tale da contribuire in maniera significativa al rafforzamento dell’intero sistema, consentendoci di continuare a migliorare la qualità delle prestazioni erogate ai nostri cittadini, che saranno i primi a trarne il massimo vantaggio insieme agli operatori, cui si affidano per il loro bisogno di cure".

Novità per Empoli, Ponte a Egola e non solo

Fondi importanti sono in arrivo per la Azienda Usl Toscana Centro, in particolar modo per due opere di cui si parla da anni, al San Giuseppe di Empoli e a Ponte a Egola (San Miniato).

30.274.552 euro saranno per il pronto soccorso empolese, ovvero gli interventi della seconda fase in lotto due, vale a dire la ristrutturazione interna dell'edificio H. Sempre a Empoli in arrivo 1.800.000 euro per ampliamento e riorganizzazione del Pronto Soccorso.

Si torna a parlare della casa della Salute di Ponte a Egola. Sono stanziati 3.924.164,94 euro. L'opera, programmata ormai da anni, ancora non è stata realizzata ed è stato un argomento politicamente molto discusso negli ultimi mesi.

Il commento di Mazzeo (PD): "Grande impegno"

"Il rafforzamento delle nostre strutture sanitarie territoriali è un impegno che ci siamo presi in tutti questi anni e sono davvero felice che oggi si concretizzi con questo nuovo importante passo avanti. Ma su questo tema non ci fermiamo e lo porteremo avanti con grande decisione anche nella prossima legislatura".

Così il consigliere regionale PD Antonio Mazzeo commenta lo stanziamento di oltre 7,5 milioni di euro per l'ospedale di Pontedera e il Distretto di Terricciola annunciato dalla Asl Nord Ovest.

"Grazie a questo nuovo intervento saremo in grado, tra l'altro, di rafforzare l'area dell'emergenza-urgenza e il blocco parto a Pontedera e di adeguare il lotto II del a Terricciola per renderlo sempre più fruibile e rispondente alle esigenze dei cittadini. Sono nuove risorse che siamo riusciti a portare sul territorio a dimostrazione ulteriore di quanta e quale sia l'attenzione che come Regione Toscana vogliamo dare non soltanto alla realizzazione dei nuovi ospedali e al potenziamento di quelli più grandi ma a tutte le realtà che operano sul territorio e sono fondamentali per garantire la qualità della nostra assistenza".

Di seguito l'elenco completo dei finanziamenti



Tutte le notizie di Toscana

<< Indietro

torna a inizio pagina