Letteratura, musica, teatro: ecco il Settembre Sangiulianese

È stato presentato  questa mattina in piazza Italia nella frazione capoluogo di San Giuliano Terme il programma dell'edizione 2020 del Settembre Sangiulianese. Ventiquattro eventi gratuiti costruiti e organizzati in modo da rispettare e far rispettare le norme di contrasto alla diffusione del Covid-19, ma senza perdere in qualità. Musica, letteratura, teatro, territorio. Sarà su questi pilastri che poggerà il Settembre, pronto a svilupparsi in location sparse per il territorio comunale coinvolgendo artisti, musicisti e scrittori locali e non.

Organizzato da TheThing Promozione Eventi in collaborazione con il  Comune di San Giuliano Terme, il  Settembre Sangiulianese 2020 inizia domenica 30 agosto alle 21 in piazza Italia con Enigmando, festival dell'enigmistica sangiulianese giunto alla sesta edizione. Organizzato dal Centro commerciale naturale di San Giuliano Terme, Enigmando avrà quest'anno una valenza nazionale ancora più accentuata, dato che si assegnerà un premio importante nel panorama enigmistico italiano.

Si prosegue poi  mercoledì 2 settembre con una novità assoluta del  Settembre Sangiulianese: la celebrazione per la ricorrenza della  liberazione di San Giuliano Terme, avvenuta il 2 settembre 1944 (come quella di Pisa). Per l'occasione, si inaugurerà il percorso didattico sulla Costituzione nel  Parco del Partigiano "Uliano Martini" in via dei Condotti ad Asciano (adottato dall'Anpi) e da lì si partirà per un percorso itinerante nei luoghi della Resistenza a San Giuliano Terme in collaborazione anche con i Teatri della Resistenza, che curano per il Comune il Progetto Memoria. La giornata si concluderà con la proiezione del documentario "Com'è nato un golpe. Il caso Moro" al Teatro Rossini di Pontasserchio; seguirà dibattito.

Torna anche  Antiqua, il mercato dell'antiquariato che si svolge nel centro storico del capoluogo.
Tante le presentazioni di  libri in cartellone: Massimo Cacciari, Virginia Volpi, Massimo Bucciantini, Diego De Silvia, Massimo Carlotto, Federica Seneghini, "Le madri costituenti" di Anna Maria Bernieri e Roberto Spandre parleranno delle rispettive opere.
Spazio anche al  teatro, con "Teatriko TV" di Alessandro Ciardelli di Gente de' Bagni. Poi "Per niente sister show. Camminando con la musica negli anni '30, '40 e '50" con Sabrina Benvenuti al Teatro Rossini, "Cavalli di battaglia" de I Dicche, "Una lucciola sul palmo della mano" con Elisabetta Salvatori (con l'associazione Molina mon amour) alla pieve di Pugnano e "Ars amatoria: sedurre con stile secondo Ovidio" con Paolo Giommarelli e Matteo Anelli.

Non mancherà una serata per ricordare il professor Franco Mosca, scomparso lo scorso maggio, condotta da Renato Raimo. Mentre il  territorio sarà protagonista attraverso la Festa della Rocca di Ripafratta, monumento peraltro recentemente acquisito dal Comune di San Giuliano Terme.

Per la musica classica, Antonio Di Cristofano recital di pianoforte e Claude Henri Frau Musica (eventi entrambi proposti dall'associazione Fanny Mendelssohn).

E infine la serata danzante con Papillon, Gaddi Danza, il premio di pittura a cura della pro loco di San Giuliano Terme e lo spettacolo di magia al Teatro Rossini di Pontasserchio.

Come funziona?

Tutti gli eventi prevedono esclusivamente posti a sedere, e pur essendo gratuiti saranno ad accesso limitato, fino a esaurimento della capienza. Pur essendo tutti gratuiti, a eccezione del concerto  Pisa Jazz al Settembre Sangiulianese: Bosso Bearzatti Guidi "Brotherhood" + Gori Frassi "Dialogues" (Ginevra Di Marco parteciperà al concerto del 13 settembre, in collaborazione con Pisa Folk) che si svolgerà il 12 settembre al parco "Luciano Pratali" di Ghezzano, per partecipare sarà necessario registrarsi sul sito Eventbrite, rintracciabile attraverso il sito di TheThing: associazionethething.com. Il programma completo, oltre che su questo sito, potrà essere "sfogliato" anche sulla pagina Facebook della manifestazione, altra novità dell'edizione 2020:  facebook.com/settembresangiulianese/. Qui si possono trovare anche i dettagli relativi a ogni singolo evento.
Per informazioni è possibile scrivere all'indirizzo: associazionethething@gmail.com.
"Siamo lieti ed emozionati di esser stati coinvolti nella gestione di un evento importante come il  Settembre Sangiulianese - affermano  Gabriele De Luca e Andrea Vescio dell'associazione  TheThing -. Nel nostro primo anno di gestione del Teatro Rossini abbiamo subito cercato di entrare in sintonia con il territorio sangiulianese, accogliendone istanze, proposte, idee, e allo stesso tempo mettendo in campo una programmazione artistica di caratura nazionale. È lo stesso tipo di approccio con cui ci siamo accostati alla progettazione del  Settembre Sangiulianese: un festival del territorio per il territorio, che consenta, da un lato, di accogliere e proporre tutto il fermento culturale locale, e che porti, dall'altro, a San Giuliano Terme grandi nomi del panorama culturale nazionale. È con questa formula che siamo riusciti a valorizzare al massimo il budget a disposizione, proponendo un cartellone di iniziative fitto e di alta qualità a ingresso gratuito. L’unione fa la forza, e oltre naturalmente al Comune di San Giuliano Terme, ringraziamo l'associazione Fanny Mendelssohn, i Dicche, Gente de’ Bagni, l'Anpi, l'associazione Molina mon amour e tutti i singoli e le associazioni che hanno partecipato al  progetto, comprese naturalmente Pisa Jazz e Pisa Folk, due associazioni pisane con una lunga e prestigiosa storia alle spalle, che quest'anno siamo riusciti a portare 'in trasferta' a San Giuliano Terme. Il festival, è inutile nasconderlo, si svolge in un momento complesso e delicato, soprattutto per le manifestazioni pubbliche. Le sacrosante norme anti-contagio hanno reso più complessa l'organizzazione di una manifestazione che, tuttavia, ha tenuto conto della situazione epidemiologica fin dal principio, strutturandosi in modo da limitare al minimo i rischi: abbiamo privilegiato spettacoli per cui la fruizione a sedere sia più adatta, come le presentazioni di libri e gli spettacoli teatrali. Avremo con noi diversi importanti autori, tra cui, lo ricordiamo, lo scrittore Massimo Carlotto e il filosofo Massimo Cacciari".

"Presentiamo alla cittadinanza un programma vario, adatto a tutti e per tutti i gusti - commenta la vicesindaca con delega alla cultura Lucia Scatena -. L'impegno è stato consistente da parte di tutti perché bisognava mettere in conto il rispetto delle regole anti-contagio e di questi tempi non è semplice tenere tutto insieme. Grazie al lavoro di squadra ce l'abbiamo fatta e siamo pronti a ospitare il pubblico sangiulianese e non solo. Voglio ricordare un appuntamento a cui tengo in modo particolare: il 2 settembre, anniversario della liberazione di San Giuliano Terme (e di Pisa, naturalmente), celebreremo questa ricorrenza con tre appuntamenti: l'inaugurazione al Parco del Partigiano 'Uliano Martini' di un percorso didattico sulla Costituzione in collaborazione con Anpi e Teatri della Resistenza; il percorso itinerante con partenza proprio dal Parco del Partigiano visitando i luoghi più significativi della Resistenza a San Giuliano Terme; la proiezione del documentario sul caso Moro al Teatro Rossini di Pontasserchio. Ringrazio l'associazione TheThing e gli uffici comunali che hanno lavorato al programma e all'organizzazione".
"Il Settembre Sangiulianese torna con un programma molto interessante - conclude il sindaco  Sergio Di Maio - che è riuscito a essere più forte del Covid-19 e a offrirsi anche quest'anno alla cittadinanza. Molta attenzione è stata posta nell'agevolare le persone a rispettare le regole in maniera rigida, ma senza nulla togliere al divertimento e alla possibilità di godere di ogni singola offerta culturale inserita nel cartellone: un equilibrio che è fondamentale mantenere. Buon  Settembre Sangiulianese a tutti".

 

Fonte: Ufficio Stampa



Tutte le notizie di San Giuliano Terme

<< Indietro

torna a inizio pagina