Manifestazione non autorizzata a Firenze, carica della polizia dopo lancio di bottiglie

Uno scatto dalla diretta LocaL Team delle proteste a Firenze

Sono arrivate anche le cariche della polizia contro i manifestanti che hanno protestato, senza autorizzazione, a Firenze questa sera. Degli oggetti sono stati lanciati contro le forze in tenuta antisommossa, la carica è poi avvenuta in via Calzaioli e i manifestanti hanno arretrato per qualche decina di metri.

Si parla di oltre 200 persone presenti dalle 21 di questa sera per l'evento non annunciato alla questura e trasmesso con il passaparola sui social. La protesta riguarda il Dpcm ma gli slogan erano anche contro la polizia e i giornalisti. Tutti gli ingressi di piazza della Signoria sono bloccati dalle forze dell'ordine con cordoni e mezzi blindati.

I manifestanti da piazza della Signoria si sono poi radunati davanti al Battistero in piazza del Duomo, sempre tenuti sotto controllo dalle forze dell'ordine, e alcuni si sono seduti a terra. Dai manifestanti è poi partito il grido 'Libertà, libertà'.

Gli scontri si sono spostati in piazza della Repubblica, con le due fazioni ben distanti ma con il continuo lancio di oggetti da parte dei manifestanti. C'è stata anche una seconda carica della polizia.

La carica è terminata dopo alcune decine di metri all'altezza di via degli Speziali, dove i poliziotti si sono fermati e dove al momento stanno stazionando i manifestanti che hanno acceso alcuni fumogeni.

Secondo quanto appreso non ci sarebbe stato contatto tra forze dell'ordine e i manifestanti che si sono allontanati dopo aver lanciato bombe carta, bottiglie di vetro e alcuni bidoni. Manifestanti e forze dell'ordine continuano a fronteggiarsi, alle 23 è giunta la terza carica.



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina