A Montemurlo è partita la consegna a domicilio delle mascherine chirurgiche

È partita sabato scorso e andrà avanti anche nei prossimi giorni la consegna a domicilio delle mascherine chirurgiche a tutte le famiglie montemurlesi.  Le mascherine chirurgiche sono state donate al Comune dalla protezione civile regionale e dall'associazione buddista di Prato, che ha fatto un'ingente donazione al Comune di Carmignano per tutta la provincia. Saranno recapitate a domicilio dieci mascherine per nucleo familiare. In tutto le famiglie montemurlesi coinvolte nell'iniziativa sono circa 6500. Sono stati impegnati all'imbustamento e nella consegna, oltre alla squadra della protezione civile comunale, la Misericordia di Montemurlo, la Misericordia di Oste, la Vab, il Cisom ( queste associazioni fanno parte anche della protezione civile comunale) e poi ancora l'associazione Il borgo della Rocca, il Gruppo Storico, Avis, Aido, Arci, Auser Montemurlo, Anc Associazione carabinieri in congedo Montemurlo, Gruppo Alpini Montemurlo, Leo Club e la Pubblica Assistenza di Oste. «Grazie a tutte le associazioni e a tutti i volontari che hanno messo a disposizione della comunitàà il proprio tempo e il proprio impegno. - ha sottolineato il sindaco Simone Calamai- Il mondo dell'associazionismo è una delle più grandi risorse di Montemurlo. Nonostante, oggi le mascherine si reperiscano con facilità, con questa consegna vogliamo ribadire  che è fondamentale usare questo dispositivo per cercare di limitare la diffusione del virus. Un ausilio indispensabile, non possono essere ammesse superficialità». Chi, per qualche disguido, non avesse ricevuto le mascherine, dai prossimi giorni le può richiedere alla protezione civile comunale 0574-558446.

Fonte: Comune di Montemurlo - Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Montemurlo

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina