"Rosy Bindi uomo giusto al posto giusto", la condanna per il commento leghista

"Qualche giorno fa, dopo l'ennesimo vergognoso commento sessista di un esponente leghista avevo azzardato che ci fosse un'epidemia di corbelleria tra i dirigenti leghisti della Toscana.

Ora ancora un episodio che conferma questa ipotesi: mi segnalano che un consigliere comunale leghista di Grosseto, Pasquale Virciglio, peraltro ufficiale medico dell'esercito italiano, ha pensato bene di scrivere su Facebook "Rosy Bindi commissario in Calabria? finalmente l'uomo giusto al posto giusto". Parole disgustose."

Lo afferma il portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.

"Quando capiranno - prosegue l'esponente di Leu - che gli avversari politici si rispettano? Che le donne e tutti le persone si rispettano? Dopo Bagno a Ripoli, dopo Livorno, un nuovo caso: penso che Salvini abbia un problema serio in Toscana, e penso che la Lega sia un problema per la Toscana e la sua civiltà."

"A Rosy Bindi la nostra solidarietà, una donna che ha sempre onorato le Istituzioni che ha servito - conclude Fratoianni - tutto l'opposto di quel consigliere leghista di Grosseto assolutamente inadeguato per il ruolo che ricopre e che dovrebbe lasciare al più presto"



Tutte le notizie di Grosseto

<< Indietro

torna a inizio pagina