Ecobonus e caldaie, boom di richieste a Firenze

Raddoppiato il servizio per rispondere a tutte le domande


Era nato meno di un mese fa in forma sperimentale per informare i cittadini su ecobonus, superbonus, sostituzione caldaie e altre opportunità. Ma nei primi 15 giorni di attività ha ricevuto oltre 800 richieste, tanto da indurre i promotori, Comune di Firenze e Legambiente, a raddoppiare il servizio affiancando nuovi esperti a quelli già operativi nella sede di via dell’Agnolo. È lo sportello Ecobonus e sostituzione caldaie, inaugurato lo scorso 9 novembre presso l’Ufficio Sostenibilità della direzione Ambiente dal sindaco Dario Nardella e dall’assessore all’Ambiente e urbanistica Cecilia Del Re. Un totale di oltre 800 richieste tra mail e telefonate e 162 consulenze fornite, di cui 113 telefoniche, 37 in videoconferenza e 12 in presenza prima del passaggio della Toscana in zona rossa. I dati sono stati illustrati dall’assessore Del Re in commissione Bilancio.

“Un servizio che sta avendo una grande risposta positiva da parte dei cittadini - ha detto l’assessore Del Re -, e che è stato quindi potenziato per far fronte a tutte le richieste. La conferma dell’interesse per le tante opportunità sul fronte dell’efficientamento energetico e della sostituzione delle caldaie, non sempre di immediata comprensione e applicazione. Lo sportello nasce proprio per aiutare cittadini e imprese ad approfittare di Ecobonus ed incentivi, contribuendo a ridurre il tasso di inquinamento complessivo delle nostre città. Oltre all’importanza degli obiettivi ambientali che possiamo raggiungere, si tratta anche di un’importante possibilità di lavoro per molte ditte artigiane del settore termoidraulico”.

“Un servizio importante che offre risposte - sottolinea il presidente della Commissione Affari generali, organizzazione, bilancio e tributi Massimo Fratini -. Nella jungla di comunicazioni a cui siamo quotidianamente sottoposti, avere uno sportello che fornisce informazioni certe non è banale. Sono in tanti i cittadini che si rivolgono allo sportello, anche da altri comuni e da fuori regione: lo sportello si è trasformato in un servizio per tutto il territorio. Un ringraziamento a Legambiente per la disponibilità offerta".

La maggior parte delle richieste è arrivata dalla città di Firenze, seguita dall’area metropolitana e dal resto della Toscana, con alcune richieste anche da fuori regione. La stragrande maggioranza delle richieste sono arrivate da privati cittadini, solo in pochi casi da studi tecnici o amministratori di condominio. La durata delle consulenze è stata molto variabile, da pochi minuti per le richieste più semplici fino ai 30 minuti per le consulenze più complesse ed elaborate. Le domande più frequenti (oltre il 70%) hanno riguardato la sostituzione della caldaia per avere informazioni su come sostituirla e accedere alle detrazioni fiscali. Il 25% delle richieste ha riguardato la ristrutturazione di immobili, con richieste di consulenza sui diversi tipi di detrazioni accessibili in base al tipo di interventi di efficientamento da effettuare (richieste di informazioni sul 110%, cessione del credito da parte di istituti bancari, informazioni tecnico-edilizie). Le rimanenti sono state richieste informazioni di tipo generale sulle opportunità fornite dagli Ecobonus, con  qualche richiesta specifica su vincoli paesaggistici e per l’installazione di pannelli fotovoltaici. Gran parte delle consulenze richieste sono state risolte direttamente; in qualche caso sono stati necessari approfondimenti e i dettagli sono stati forniti dai tecnici nei giorni immediatamente successivi. Il gradimento dichiarato da parte degli utenti è mediamente molto buono. Ai sette esperti e operatori di Legambiente impegnati, se ne sono ora aggiunti altri cinque per garantire la maggiore copertura del servizio.

Lo Sportello ecobonus e sostituzione caldaie nasce da un progetto del Comune di Firenze, realizzato in collaborazione con Legambiente, per orientare e fornire risposte ai cittadini che desiderano accedere agli incentivi e ai contributi destinati alla riqualificazione energetica degli edifici e alla sostituzione delle caldaie. Il progetto, rivolto a cittadini, imprese e associazioni, consiste in un servizio di assistenza e orientamento relativo agli incentivi statali e locali destinati alla riqualificazione energetica degli edifici e alla sostituzione delle caldaie nonché ai contributi previsti dalle leggi regionali per la riduzione delle emissioni inquinanti. Lo Sportello Ecobonus e Sostituzione Caldaie è aperto al pubblico in orario 9 – 13 le mattine del lunedì, giovedì e venerdì in orario 16 – 20 il pomeriggio del mercoledì. L

’accesso al pubblico è possibile, previo appuntamento, o in modalità a distanza (informazioni telefoniche o incontri in videoconferenza) oppure in presenza, limitatamente ai casi e nel rispetto di tutte le condizioni stabilite dai protocolli di sicurezza sanitaria vigenti di volta in volta.

Le risposte alle domande poste dai cittadini ai responsabili del progetto saranno pubblicate sulla pagina web dello Sportello (https://ambiente.comune.fi.it/ecoincentivi) nella sezione Faq; sono già disponibili le Faq relative alle questioni edilizie-urbanistiche. Sul sito è consultabile l’elenco delle ditte termoidrauliche con sede nel Comune di Firenze, reso disponibile grazie al partenariato con Cna e Confartigianato. È inoltre disponibile l'elenco degli istituti di credito presenti sul territorio comunale che, su richiesta dell’Amministrazione, hanno comunicato i prodotti finanziari predisposti per le cessione del credito di imposta collegato all’esecuzione di interventi di riqualificazione relativi ai bonus fiscali edilizi, quali ecobonus, sismabonus, recupero facciate.

Lo sportello è in via dell’Agnolo, 1/d (presso l’Ufficio sostenibilità), tel 055 240900, email: sportello.ecoincentivi@comune.fi.it.

Fonte: Comune di Firenze - Ufficio Stampa



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina