Italia Viva apre la crisi di Governo? Barnini: "Disgusto e amarezza"

Prende una posizione netta Brenda Barnini, sindaca di Empoli e membro della segreteria nazionale del Pd con delega al welfare, in merito alla possibile crisi di Governo avviata da Matteo Renzi con le dimissioni dei due Ministri di Italia Viva. Barnini, prima ancora che fosse ufficializzata con una conferenza stampa la decisione, aveva espresso forti critiche all'operazione sul suo profilo facebook, arrivando a formulare parole molto dure pur senza fare nomi: "Non riesco nemmeno a trovare le parole per definire il disgusto e l'amarezza. Non si finisce mai di imparare a conoscere le miserie umane".

Questo il messaggio completo: "Penso ai ragazzi, ai più giovani che hanno lasciato mesi importanti della loro vita in questo macello. Le mancate uscite, le esperienze, i banchi di scuola, i segreti dell'adolescenza, la voglia di crescere e guadagnare futuro. Penso a chi ha un'attività in proprio che lotta ogni giorno da mesi contro lo spettro della chiusura e va avanti con una fatica immane. Penso ai lavoratori che rischiano dopo la fine del blocco dei licenziamenti prevista per il 31 marzo di perdere il posto di lavoro. Penso agli operatori sanitari che stanno facendo da mesi un lavoro impagabile senza mai lamentarsi. Penso a tutti noi. A ciascun cittadino italiano che si è ritrovato non per scelta a vivere un'esperienza scioccante e che solo tra qualche mese quando la campagna dei vaccini avrà raggiunto un livello di immunità accettabile potremo iniziare a lasciarci alle spalle questo casino. Poi penso a chi si sta incaricando di generare una crisi di Governo in questo contesto e non riesco nemmeno a trovare le parole per definire il disgusto e l'amarezza. Non si finisce mai di imparare a conoscere le miserie umane".

Brenda Barnini prende così le distanze, pur senza nominarlo, da Matteo Renzi che sostenne fin dal 2012 quando l'ex premier era ancora il 'rottamatore'. Non sorprende che in queste ore stiano circolando sui social post che 'ricordano' al sindaco di Empoli il suo passato da 'renziana di ferro', come ad esempio ha fatto in un post Andrea Poggianti, lo sfidante del cdx alle scorse elezioni amministrative che ironizza postando una foto dell'ex premier e del sindaco: "Cara Brenda, rimembri ancora ... #CoeRenzi".

L'etichetta di 'renziana di ferro' in realtà era già stata strappata alcuni mesi fa: pur senza negare il recente passato, Barnini aveva definito "un errore" la scelta di lasciare il PD e fondare Italia Viva, e scelse di continuare la sua strada nel PD con posizioni critiche verso Renzi. Quella rottura, però, venne consumata in sordina, una sorta di constatazione amichevole che sanciva semplicemente la scelta di una strada politica diversa e non necessariamente contrastante. Oggi il giudizio 'sull'innominato' a cui si rivolge Barnini è molto più netto, le parole usate molto più dure. Renzi o non Renzi l'attenzione della Barnini va adesso a Roma e a cosa accadrà nei prossimi giorni.



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina