Fratelli d'Italia Cascina: "Risposta sorprendente dell'assessore al commercio"

Il Circolo Territoriale Fratelli d'Italia del Comune di Cascina, nel mese di gennaio, ha presentato un’interrogazione comunale relativa alla gestione dell’illuminazione natalizia da parte del Comune e dell’assessore al commercio.

Alcuni esercenti di Via della Repubblica, a Cascina, ci avevano segnalato di essersi attivati nel mese di novembre, presso il comune di Cascina, per sapere se ci sarebbe stata una partecipazione pubblica alla spesa da loro sostenuta per l’illuminazione natalizia. I funzionari comunali non seppero dare una risposta al riguardo e li sollecitarono a rivolgersi direttamente all’assessore al commercio.

La notizia del sostegno economico era riferita però in un articolo di cronaca locale, in cui, tra parole come “scelta non facile” e “grande sensibilità nei confronti dei commercianti”, il sindaco e l’assessore al commercio, neo insediati, garantivano illuminazioni per tutti.

Ecco quindi che i commercianti di Via della Repubblica si rivolgevano direttamente all’assessore, che raggiunta mediante posta elettronica, rispondeva entusiasticamente alla richiesta, garantendo che Cascina avrebbe avuto le sue luci; inoltre proponeva una visita presso le loro attività quanto prima. Tant’è che il giorno dopo vi si recò.

Nonostante queste premesse, gli esercenti di Via della Repubblica, avanzata la richiesta di rimborso al Comune, si sono visti, con sorpresa, rispondere con un rifiuto da parte degli addetti agli uffici competenti, che non avevano idea di cosa si trattasse.

Coinvolto il circolo cascinese di Fratelli d’Italia, è diventato doveroso, da parte di questo, presentare un’interrogazione comunale di chiarimento della vicenda. Durante il consiglio, l’assessore al commercio, pur confermando l’accaduto, ha affermato di essere stata male interpretata e che quando aveva scritto nero su bianco “quest’anno il comune si farà carico dei costi di tutte le vie cittadine”, non intendeva dire che ci sarebbero stati rimborsi o altro, ma solo che ci sarebbe stata l’illuminazione dove poi è stata messa.

Il Consigliere Paolo Lazzerini, a seguire, ha riferito la sorprendente risposta ai titolari della Ludoteca Binario 9 ¾, de l’Edicola e della panetteria Pane e Dolci, che avevano interessato Fratelli d’Italia del grave accaduto. I negozianti hanno allora manifestato un fortissimo disappunto, riferendo di come l’assessore avesse in precedenza garantito loro il rimborso di quanto anticipato per l’illuminazione.

Fonte: Fratelli d'Italia Cascina



Tutte le notizie di Cascina

<< Indietro

torna a inizio pagina