Abc, Belli e Cantini nuovi capitano e vice: "A volte i sogni si avverano"

Se da una parte la pandemia ha costretto l’Abc Solettificio Manetti a “rimaneggiare” il roster costruito in estate, dall’altra ha permesso a due giovani castellani di prendere in mano il timone della propria squadra e divenirne i principali punti di riferimento: Andrea Belli ha ereditato da Giuliano Delli Carri la fascia di capitano gialloblu e al suo fianco Pietro Cantini sarà il vice capitano.

Una di quelle storie che rappresenta un raggio di sole in un momento buio in cui lo sport sta tentando, a fatica, di rialzarsi. Perchè “i gradi”, quando il legame che ti unisce ad una maglia è così forte, li senti e ti rendono orgoglioso.

Due giovani classe ’99, nati in maglia gialloblu e cresciuti insieme fin dal Minibasket, figli d’arte e soprattutto grandi amici sia dentro che fuori dal campo, Andrea e Pietro saranno adesso chiamati ad un compito doppiamente importante, ovvero quello di rappresentare i fari della prima squadra del proprio paese e di farlo in un momento di difficoltà come quello attuale, dove la presenza di punti di riferimento si fa ancora più importante.

“Essere diventato il capitano della prima squadra castellana è sicuramente un sogno che si avvera – racconta Andrea – fin da quando, all’età di 5 anni, ho iniziato a seguire ogni domenica le partite dell’Abc.

Già allora il sogno era quello, un giorno, di riuscire ad arrivare a giocare in prima squadra, davanti ai tifosi castellani, ed oggi non solo questo sogno è diventato realtà, ma lo è addirittura con la fascia di capitano. L’essere stato investito di questa carica così speciale assume un valore ancora più importante sapendo di avere al mio fianco Pietro come vice. Ci conosciamo da quando abbiamo 5 anni e, proprio come Paolo (Betti) e Samuele (Manetti), amici da sempre e adesso coach e vice coach, ritrovarsi fianco a fianco, pur giovani, a rivestire due ruoli così importanti, è veramente una sensazione unica e rara. A livello personale – conclude – non sento il peso della pressione, era un’occasione che aspettavo e che speravo arrivasse prima a poi, quindi adesso sono pronto a giocarmela”.

“Questo nuovo ruolo non può che farmi piacere e rendermi ancora più orgoglioso di vestire la maglia del mio paese – prosegue Pietro -, maglia che indosserò per la quinta stagione consecutiva. Ovviamente, oltre al fatto di essere felice di vivere questa esperienza insieme ad Andrea, sono contentissimo che gran parte della nuova rosa sia composta da ragazzi che hanno giocato insieme nel Minibasket e nelle giovanili gialloblu e che adesso si ritrovano in prima squadra a difendere i colori dell’Abc. Siamo orgogliosi di essere noi a rappresentare la squadra del nostro paese e faremo di tutto per onorare la maglia che indossiamo”.

Fonte: Abc Castelfiorentino



Tutte le notizie di Basket

<< Indietro

torna a inizio pagina