Enriques Castelfiorentino, la visita della Lega

Il consigliere metropolitano della Lega nel Centrodestra Alessandro Scipioni, la capogruppo della Lega a Castelfiorentino Susi Giglioli e la consigliera (ed ex alunna) Carlotta Paolieri hanno visitato giovedì 25 febbraio l’Istituto Enriques di Castelfiorentino, polo scolastico rilevante che dispone di 71 aule, un auditorium da 400 posti, palestra, accesso a piscina coperta, "uno dei pochi istituti ad avere una piscina che però è chiusa da oltre un anno".

Gli indirizzi di studio sono 5: istituto professionale per i Servizi per l'Enogastronomia e l'Ospitalità Alberghiera; professionale per i Servizi Commerciali e di Promozione Pubblicitaria; istituto Tecnico Agrario Agroalimentare Agroindustria (il più recente introdotto circa 6 anni fa); istituto Tecnico Economico Finanza e Marketing; liceo Scientifico - Liceo delle Scienze Applicate.

L’istituto è relativamente recente. E' stato inaugurato circa 37 anni fa. "Ad accoglierci - spiegano i tre esponenti della Lega - il dirigente scolastico, Professoressa Barbara degl’Innocenti, già insegnante qualche anno fa nello stesso Istituto e che pertanto esercita il suo ruolo conoscendo bene l'Enriques da ogni prospettiva. Abbiamo riscontrato un’attenzione accurata per i provvedimenti a contrasto della pandemia. Le aule vuote fanno un certo effetto e ci testimoniano la difficoltà di uno dei riferimenti di formazione delle prossime generazioni. La Dirigente ci è apparsa fortemente determinata nel voler affrontare questo periodo così difficile come una prova da superare perché la formazione dei ragazzi sia comunque arricchita nonostante le difficoltà che i docenti e tutto il corpo scolastico affronta".

Proprio la pandemia ha spinto il Governo a prospettare un allungamento dell'anno scolastico, "un sacrificio, lo comprendiamo che tuttavia va assunto, come ha anche evidenziato la dirigente scolastica, perché è in gioco il futuro delle nuove generazioni".

"Sono lieto di avere compiuto questa visita - sottolinea per parte sua Scipioni - E' la prima tra quelle che intendiamo fare in altri istituti della città metropolitana per poter accogliere le istanze e le necessità del mondo della scuola, a cominciare dagli studenti e dal corpo docent ma anche dagli operatori per le funzioni che abbiamo nelle scuole superiori come Metrocittà ai fini della manutenzione degli edifici".

Fonte: Città Metropolitana di Firenze



Tutte le notizie di Castelfiorentino

<< Indietro

torna a inizio pagina