Imprenditore e volontario, è scomparso Rigoletto Panattoni

Castelfranco di Sotto e Pontedera sono in lutto per la scomparsa di Rigoletto Panattoni. Avrebbe compiuto a breve settanta anni ma un brutto male se l'è portato via. Viveva con la moglie Maria a Castelfranco da più di trentacinque anni, ma era nato e cresciuto a Pontedera. In molti lo stanno ricordando sui social con frasi d'affetto, in attesa dell'ultimo saluto che avrà luogo domani, sabato 27 febbraio, alle 10 nella chiesa Collegiata di Castelfranco di Sotto.

Era uno storico volontario della Misericordia di Castelfranco, ma anche un imprenditore conosciuto. Fu lui a inventare la spuma di Pontedera, una bevanda che provò a farsi largo tra i marchi molto più famosi. Per anni ha lavorato nell'azienda di famiglia proprio a Pontedera, anche se, come detto, era di stanza a Castelfranco.

Rigoletto Panattoni è stato ricordato anche da una nota ufficiale della Misericordia castelfranchese, dato che era un volontario attivo ed è stato anche consigliere: "Uomo grande, buono, generoso e sempre con la battuta pronta, che ha donato molto del suo tempo libero agli altri. La sua peculiarità sui servizi? Un grande sorriso e quella capacità naturale di far sentire tutti a proprio agio".

Panattoni ha partecipato a tantissime iniziative della Misericordia "con entusiasmo e qualsiasi cosa gli proponevamo non rifiutava mai, tanto da proporsi lui stesso come cavia per il trucco bimbi ed essere lui l’esempio di un trucco da tigre allo stand durante la Fiera a Novembre a Castelfranco. E non solo, ad ogni Vigilia di Natale, vestiva i panni di Babbo Natale e portava la magia nelle case dei Castelfranchesi".



Tutte le notizie di Castelfranco di Sotto

<< Indietro

torna a inizio pagina