Spaccia metadone sul bus, arrestato 27enne

Nella mattina di ieri, i carabinieri di Pontassieve hanno arrestato un 27enne della zona per spaccio in flagranza di reato e resistenza a pubblico ufficiale.

L'uomo, pregiudicato e ai domiciliari per una vecchia vicenda, aveva l'autorizzazione a uscire due volte a settimana per recarsi al Serd di Firenze. Da un paio di mesi aveva escogitato un sistema semplice ed efficace per rivendere i flaconi di metadone somministrati a scopo terapeutico. La cessione avveniva nel tragitto di rientro dal capoluogo a bordo di autobus di linea dove il venditore attendeva l’acquirente che, dopo lo scambio, scendeva solitamente alla fermata della stazione ferroviaria di Pontassieve.

Ieri mattina però, sul bus c’erano i carabinieri in borghese che, dopo aver osservato il rapido scambio a bordo del mezzo ed una volta fatto fermare ai colleghi l’acquirente appena sceso, con indosso il flacone prelevato, ha bloccato il 27enne, a sua volta disceso nei pressi di casa. L'uomo ha tentato di sfuggire all’arresto con reiterati spintoni agli operanti. Addosso all’uomo sono stati rinvenuti 20 € e due pantaloni sportivi griffati, provento dello spaccio, oltre ad un altro flacone di metadone.

L’arrestato, trattenuto in camera di sicurezza, sarà giudicato nella mattinata con rito direttissimo.



Tutte le notizie di Pontassieve

<< Indietro

torna a inizio pagina