Lotta allo spaccio nei boschi delle Cerbaie: la tesi di Alessandro Pippi

Pippi, agente di polizia municipale, ha illustrato il suo lavoro questa mattina nella sala consiliare del Comune di Fucecchio


Con una tesi sulla lotta allo spaccio di droga nei boschi delle Cerbaie e sul ruolo del delegato alla sicurezza urbana, il dr. Alessandro Pippi, agente di polizia municipale, ha ottenuto il Master in Scienze Forensi all’Università La Sapienza di Roma.

La tesi è stata discussa questa mattina in Municipio a Fucecchio, in videoconferenza con la capitale. E’ il secondo titolo di studio che viene ottenuto nella sala consiliare fucecchiese (Qui la notizia) dopo che il Consiglio Comunale ha approvato la concessione della sala agli studenti che sono arrivati all'atto finale del percorso di studi. E così, questa mattina, Alessandro Pippi, insieme al relatore, il Prof. Renzo Ciofi, ha illustrato alla commissione universitaria i contenuti del suo lungo e corposo lavoro intitolato “Il Ruolo e la Funzione del Dirigente Delegato alla Sicurezza Urbana (DDSU) nella problematica dello spaccio di stupefacenti nelle zone rurali boschive delle Cerbaie , territorio del Comune di Fucecchio. Problematiche ed ipotesi progettuali di contrasto del fenomeno”.

Il dr. Pippi conosce da vicino le problematiche dello spaccio nei boschi delle Cerbaie in quanto svolge ancora un ruolo per il controllo del territorio all'interno della polizia municipale dell'Unione dei Comuni Empolese Valdelsa. Il suo lavoro illustra le problematiche attuali ma offre anche alcune possibili soluzioni al problema attraverso il supporto del Dirigente Delegato alla Sicurezza Urbana, una figura che il Comune di Fucecchio ha istituito da tempo e alla quale il sindaco Alessio Spinelli ha creduto fin dall'inizio, partecipando in prima persona agli specifici Master sulla sicurezza dell'Università di Padova.

Il Comune di Fucecchio, oltre ad offrire il proprio supporto e la propria collaborazione alle forze dell'ordine, ha provato ad affrontare il problema legato allo spaccio di droga nell’aree boschive, anche coinvolgendo le Università, come nel caso della Sapienza di Roma che lo scorso settembre inviò un gruppo di studenti proprio a Fucecchio per effettuare visite e sopralluoghi all'interno di una stage formativo.

La nostra idea – commenta il sindacoè quella di affrontare il problema a 360 gradi. Quando parliamo di sicurezza urbana integrata, come riporta anche la legge 11/2020 della Regione Toscana, intendiamo il controllo del territorio, la prevenzione della criminalità, la qualità dello spazio urbano ma anche il presidio sociale, culturale e commerciale. Nonostante la lunga battaglia ingaggiata dalle forze dell'ordine con gli spacciatori e con le organizzazioni che li riforniscono, il problema sulle colline delle Cerbaie non è stato ancora risolto. Per questo ho intenzione di chiedere quanto prima un incontro al nuovo Prefetto di Firenze, Alessandra Guidi, per illustrarle tutte le problematiche ancora irrisolte e per chiedere che venga convocato quanto prima un Comitato per l'Ordine Pubblico e la Sicurezza che affronti questo tema. Oggi intanto ringrazio Alessandro Pippi per il suo lavoro che ha valorizzato anche l’attività dell’amministrazione: la sua tesi infatti riporta anche le delibere del Comune tra cui l’istituzione della Commissione Sicurezza”.

Fonte: Comune di Fucecchio - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Fucecchio

<< Indietro

torna a inizio pagina