Covid, 20 multe in centro a Empoli per mancato rispetto delle norme

Si è accesa la polemica sull'Empolese Valdelsa rimasto zona arancione nonostante i numeri della pandemia in peggioramento, ma qualcuno probabilmente non ne sapeva niente. La scelta di restare in arancione per attendere l'evoluzione dei dati e non soffocare le attività commerciali, sembra cozzare con chi ha deciso di passare un sabato pomeriggio come niente fosse.

Ieri nel centro di Empoli la polizia municipale ha infatti multato almeno 20 persone che stavano tenendo comportamenti scorretti. Non è la prima volta che il centro cittadino si riempe nel weekend e che qualcuno non rispetta proprio alla lettera le disposizioni anti-Covid.

A prendere una dura posizione è stato il sindaco di Empoli Brenda Barnini con un post su facebook: "Ieri sono andata a fare la spesa settimanale per la famiglia. C'erano poche persone dentro al centro commerciale e tutte molto attente a rispettare le regole. In serata invece la nostra Polizia municipale dell'Unione dei Comuni dell'Empolese Valdelsa ha fatto venti multe in centro a persone che tenevano comportamenti scorretti. A distanza di un anno siamo ancora qui a dover chiedere ai cittadini di avere senso di responsabilità e a dover assumere decisioni difficili".

Poi conclude con uno sguardo non solo economico sugli effetti della pandemia: "Aspettiamo la pubblicazione del nuovo decreto per capire quali saranno le novità nella gestione della pandemia nel nostro Paese. Le zone rosse non chiedono solo sacrifici economici per le chiusure ma chiedono sacrifici di nuovo anche ai nostri ragazzi rimettendoli in didattica a distanza. Credo sia sempre più urgente pensare non solo ai ristori economici per le attività ma anche al supporto psicologico per famiglie, bambini e ragazzi che stanno dentro a questo casino e la loro salute fisica e mentale è il futuro che stiamo cercando di proteggere".



Tutte le notizie di Empoli

<< Indietro

torna a inizio pagina