Muore a 18 anni dopo caduta in montagna, difficile il recupero della salma

A causa delle impervie condizioni ambientali è stato complicato il recupero della salma dell'escursionista di 18 anni morto ieri dopo essere caduto in un crepaccio sul monte Marmagna, sull'Appennino Parmense, al confine tra le provincie di Parma e Massa Carrara.

Appena poche settimane fa un altro incidente mortale era avvenuto non distante da qui.  Il ragazzo era con parenti ed amici, sarebbe scivolato nel tentativo di superare un canale durante la fase di ascesa. Ieri vento e buio hanno impedito il recupero. Nelle operazioni è stato coinvolto l'elisoccorso Pegaso che però ha dovuto lottare contro un forte vento. Sono stati i tecnici del soccorso alpino, quindi, a recuperare la salma nel pomeriggio. La salma è stata poi trasportata con l'elicottero Pegaso 3 a Pontremoli dove il 18enne risiedeva.



Tutte le notizie di Pontremoli

<< Indietro

torna a inizio pagina