Antifascisti in piazza a Pontedera a sostegno della legge contro propaganda nazifascista

Ancora una ventina di giorni prima della chiusura della possibilità di firmare per la legge di iniziativa popolare  NORME CONTRO LA PROPAGANDA E LA DIFFUSIONE DI MESSAGGI INNEGGIANTI A FASCISMO E NAZISMO E LA VENDITA E PRODUZIONE DI OGGETTI CON SIMBOLI FASCISTI E NAZISTI.

In questi mesi, nonostante le difficoltà legate alla crisi sanitaria, l’ampio fronte antifascista di Pontedera non ha mai smesso di essere presente e di agevolare la possibilità di firmare da parte dei cittadini.

Si riconferma la necessità di sostenere questa proposta di legge popolare per far fronte al proseguimento di azioni  di stampo fascista anche sul web.

Degli scorsi giorni l’attacco alla Senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Pontedera dal 2019, contro cui sono state lanciate offese ed espressioni ispirate alla discriminazione a e all’odio razziale.Il fatto avvenuto dopo che la Senatrice a vita aveva accettato di fare da testimonial per la campagna vaccinale in Lombardia.

Sabato 6 marzo dalle 10 alle 12 il gazebo degli antifascisti sarà presente in Piazza Curtatone per proseguire con l’iniziativa di raccolta firme alla presenza di un consigliere comunale per la certificazione.

Viene rinnovato l’invito a recarsi a firmare a tutti i cittadini, iscritti nelle liste elettorali del comune di Pontedera con un documento di identità valido.

L’appello viene lanciato da ANPI Pontedera, ARCI Valdera, Lega Bassa Valdera dello SPI CGIL, Associazione Politico Culturale Progetto Pontedera, d Partito Democratico, Pontedera in Comune,Partito della Rifondazione Comunista , Partito Socialista Italiano,  Comitato di Pontedera in  Azione e + Europa - Pontedera Europea.



Tutte le notizie di Pontedera

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina