Taxi gratis per persone con disagio, 200mila euro di fondi per Pisa

Gianna Gambaccini, assessore al sociale del Comune di Pisa

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha assegnato al Comune di Pisa un finanziamento pari a 194.396,95 euro come buoni viaggio per persone disabili o in condizioni di bisogno che effettuano spostamenti in taxi. Sulla base di questo stanziamento di risorse, la Giunta Comunale di Pisa ha disposto di pubblicare un avviso rivolto alla cittadinanza per permettere l’accesso al rimborso dei fondi in favore delle persone fisicamente impedite o comunque a mobilità ridotta, con patologie accertate, oppure appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus COVID-19 o comunque in stato di bisogno.

Il Bando, che sarà pubblicato a breve dal Comune di Pisa, riconoscerà un buono viaggio, pari al 50 per cento della spesa sostenuta (e comunque in misura non superiore a 20 euro) per ciascun viaggio, da utilizzare entro il 30 giugno 2021 o fino ad eventuale nuova proroga governativa, per gli spostamenti effettuati a mezzo del servizio di taxi o noleggio con conducente che abbiano inizio o fine all’interno del territorio del Comune di Pisa. L’Ufficio Politiche Sociali sta predisponendo un avviso ad hoc per i residenti nel Comune di Pisa, in base al quale il cittadino riceverà il contributo a rendiconto della spesa effettuata.

Nello specifico, potranno accedere al rimborso i residenti con invalidità riconosciuta pari o superiore al 33% o beneficiari delle L. 104/1992; appartenenti a nuclei familiari in difficoltà economica con Isee inferiore a 25.000 euro; persone in ridotta mobilità anche momentanea, purché certificabile; donne in gravidanza; persone con malattie certificabili da specialista di riferimento; ultrasessantacinquenni.

“Oltre al progetto “Taxi Amico” – dichiara l’assessore alle politiche sociali Gianna Gambaccini – lanciato e finanziato dal Comune di Pisa con un contributo completo che prevede la fornitura di buoni taxi ad anziani e persone fragili, l’Amministrazione Comunale sta predisponendo in parallelo il nuovo bando per permettere ai cittadini pisani in condizione svantaggiata di accedere ai rimborsi previsti dal finanziamento ministeriale, in modo da agevolare il più possibile la fruizione di mezzi di trasporto pratici come i taxi, che permettono a persone disabili, anziani o in condizioni di bisogno, di spostarsi in maniera agevole e sicura all’interno del territorio comunale, soprattutto visto il perdurare della situazione di pandemia.”

Il bando pubblico per permettere l’accesso al finanziamento ministeriale, così come il servizio “Taxi Amico” del Comune di Pisa, rappresentano inoltre misure che vanno a offrire sostegno anche alla categoria dei tassisti, duramente colpita dal periodo di emergenza sanitaria, per cui l’Amministrazione ha stanziato nei mesi scorsi un contributo di 46 mila euro per le spese anti Covid di messa in sicurezza dei veicoli.

Fonte: Comune di Pisa - Ufficio stampa



Tutte le notizie di Pisa

<< Indietro

torna a inizio pagina