Uffizi diffusi, accordo tra Comune di Carrara e Fondazione Marmo

uffizi clubhouse

Accordo tra Comune di Carrara e Fondazione Marmo per la presentazione di una candidatura congiunta per gli Uffizi Diffusi, il progetto lanciato a inizio anno dal direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt per l'individuazione sul territorio regionale di sedi a cui destinare parte della sterminata collezione del prestigioso museo.
Dopo la valutazione degli Uffizi sulla idoneità delle location , verrà quindi inviata una nuova proposta, indicando la o le sedi individuate per Carrara.
“Auspichiamo che l'accordo di collaborazione con Fondazione Marmo dia maggiore forza e visibilità alla candidatura di Carrara. Per tradizione, storia e cultura, come città Creativa dell'Unesco, meritiamo di esserci” ha dichiarato l'assessore alla Cultura Federica Forti.
“Ci riempie di orgoglio questa intesa con l’amministrazione comunale, perché dà sostanza a un obiettivo che ci siamo posti fin dall’inizio della nostra proposta di inserire Carrara nel Progetto Uffizi Diffusi. E cioè muoverci come comunità unita con un obiettivo unitario e condiviso. Perché siamo convinti che questa sia la strada giusta per dare alla nostra città le opportunità che merita”, spiega Bernarda Franchi, Presidente della Fondazione Marmo Onlus.
Come ha dichoarato lo stesso Schmidt nell’illustrare il progetto Uffizi Diffusi, “l'arte non può vivere solo di grandi centri espositivi ma occorre dotarsi di una prospettiva policentrica di arte distribuita il più possibile sul territorio, e, ove possibile, nei luoghi dove e per i quali è nata": in perfetta sintonia con i proposti del direttore quindi, Carrara tenterà di riportare “a casa” alcune opere che appartengono alla collezione degli Uffizi ma hanno un legame con la nostra città.



Tutte le notizie di Firenze

<< Indietro

torna a inizio pagina