Inaugurata la risistemazione dello spazio verde di Viale Italia, sarà intitolato alle 'Donne vittime del femminicidio'

Ieri i sindaco di Montaione, insieme ad una rappresentanza del nostro Gruppo Consiliare “Vivere Montaione” e soprattutto alle DONNE del Gruppo, la cui presenza è stata particolarmente significativa, ha ufficialmente inaugurato la sistemazione dello spazio verde di Viale Italia. Così il sindaco Pomponi:

"Da oggi quel giardino, da cui si gode un panorama fantastico, e anche particolarmente romantico al tramonto, è ufficialmente intitolato alle “Donne vittime del femminicidio”, così come deliberammo come Giunta Comunale, ottenendo l’autorizzazione della Prefettura di Firenze. Come avevamo già annunciato, le due panchine installate, in sostituzione delle precedenti, sono di colore rosso. Un gesto simbolico in quanto le panchine rosse sono diventate una delle rappresentazioni della battaglia contro la violenza sulle donne.

Orgogliosi che anche Montaione abbia uno spazio pubblico dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne, di cui il 25 novembre è la ricorrenza istituita dalla Nazioni Unite. Un modo semplice, ma emblematico, per tenere alta l’attenzione su questa drammatica tematica che è di estrema attualità, basti pensare che solo l’altro ieri in Campania e oggi a Torino due giovani donne sono state uccise da due folli.
E come ho fatto altre volte in passato anche su altre questioni, faccio mie alcune delle parole del nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarellla, pronunciate in occasione dell’ultima “Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne”:

«Le notizie di violenze contro le donne occupano ancora troppo spesso le nostre cronache, offrendo l’immagine di una società dove il rispetto per la donna non fa parte dell’agire quotidiano delle persone, del linguaggio privato e pubblico, dei rapporti interpersonali.
La violenza di genere non si esprime solo con l’aggressione fisica, ma include le vessazioni psicologiche, i ricatti economici, le minacce, le varie forme di violenza sessuale, le persecuzioni e può sfociare finanche nel femminicidio. Alla base di tutte queste forme di violenza vi è l’idea dissennata e inaccettabile che il rapporto tra uomini e donne non debba essere basato su di un reciproco riconoscimento di parità.

Spezzare la catena della violenza contro le donne significa contrastare ogni forma di sopraffazione, di imposizione e di abuso. In una società democratica le donne non devono avere più paura di subire violenza, in casa, sul lavoro, in tutti i luoghi e i contesti in cui ritengano di realizzare la propria personalità».
Da ieri è anche fruibile la nuova scala che collega Viale Italia al nuovo lungo camminamento che conduce fino a Via Donatori di Sangue.
I lavori alla scala non sono terminati (ad es. manca un corrimano centrale e l’illuminazione), così come quelli al camminamento (che è comunque da tempo in buona parte percorribile).
Purtroppo, per la prima volta da quando sono Sindaco, i lavori di un appalto hanno subito un forte ritardo rispetto alla tempistica preventivata. Dopo il blocco dei lavori necessario con la prima emergenza Covid dello scorso anno, si sono succedute varie problematiche con le società incaricate dell’esecuzione dei lavori, sulle quali i nostri margini di azione erano e sono limitati (ci sono regole/normative/procedure da rispettare, talvolta non di semplice comprensione a chi non è “del mestiere”)".



Tutte le notizie di Montaione

<< Indietro

pubblicità
torna a inizio pagina